Jumping Jack Flash weblog

Diario elettrico Ecojumbo 5000 – 19/9/2015: collegamento motore-centralina

Posted in Diario elettrico Ecojumbo 5000, scooter elettrici by jumpjack on 19 settembre 2015

Sembra che dopotutto dovrò proprio provare tutte e 36 le combinazioni hall/potenza…


https://endless-sphere.com/forums/viewtopic.php?f=16&t=3484

File Excel da compilare:
http://www.endless-sphere.com/forums/download/file.php?id=69351

Esempio di file già compilato:
https://endless-sphere.com/forums/download/file.php?id=13172&sid=e15fe9a9601236528d3f9cebc0f13bce

Il discorso che facevo nell’altro post, infatti, alla fine dei conti serve solo a dimostrare che esistono solo 6 combinazioni possibili per i sensori di hall; cambiare il punto di inizio della sequenza, a quanto pare, non equivale a cambiare la posizione dei cavi di potenza.

Il problema nel giocare coi cavi di potenza è che è piuttosto complicato andare ogni volta a svitare e riavvitare i capicorda… però poi mi è venuta un’idea: invece di svitare i capicorda dal morsetto, posso semplicemente sfilare il  contatto dall’interno del connettore anderson, che è a molla, non a vite!

Sperando che nel frattempo, con le prove di oggi, non si sia rovinato il motore (della centralina chi se ne importa, è quella vecchia dello Zem), domani farò le ultime prove…. e chissà che non riesca davvero ad andare al raduno col mio Ecojumbo 1500! 😉

Riporto quindi ancora una volta l’immagine delle 36 combinazioni:

Foglio di log per test connessioni motore brushless a controller

Foglio di log per test connessioni motore brushless a controller

Invece l’immagine col diagramma di flusso che spiega quali connessioni fare credo sia sbagliata, perchè non parla, a differenza di questo foglio, di surriscaldamento in caso di collegamenti sbagliati, mentre per l’appunto a me si surriscalda la centralina.

Comunque eccola:

hall-diagram

AMD Athlon II X2 240 si surriscalda

Posted in hardware by jumpjack on 4 settembre 2014

Ho un vecchio PC dotato di processore AMD Athlon II X2 240; da qualche mese va soggetto a surriscaldamento, per cui devo tenere il cabinet aperto e un ventilatore da tavola acceso per evitare che, superata una certa soglia critica che credo sia 70 °C, il PC si spenga (a volte mi scordo il ventilatore e si spegne tutto senza preavviso!)

Mi è stato detto che potrebbe essere sporco il dissipatore, così ho provato a dargli un’occhiata…

DSC01059

 

 

DSC01061

DSC01062

Un vero schifo, non c’è che dire. Il fatto che il PC sia da 3 anni in un soggiorno con angolo cottura ha prodotto questo schifoso strato di polvere e grasso che, chiaramente, ostacola il flusso d’aria e impedisce il raffreddamento.

Quindi adesso devo vedere se riesco a smontare la ventola dal dissipatore senza far danni.

E poi devo trovare un modo per pulire questo disastro, chissà se va bene la pompa per il materassino usando un ugello piccolo..

 

Aggiornamento:

Ho smontato l’alimentatore, passo necessario per riuscire ad arrivare comodamente alla ventolina. Incidentalmente, do un’occhiata alla ventola dell’alimentatore…

DSC01063

Vabbè, approfitto è do una pulita pure a questo: potendolo rimuovere dal cabinet, posso anche dargli una soffiata, ma prima tolgo il grosso con un pennello pulito.

Passiamo poi a smontare la ventola della CPU:

DSC01064 DSC01065

Quattro anni di permanenza in un soggiorno con angolo cottura lasciano il segno!

E veniamo al dissipatore:

DSC01066

Una cosa davvero indegna! Non è difficile capire perchè il processore si surriscaldasse!!

La mappazza di polvere+grasso è così compatta che, piuttosto che col pennello, posso rimuoverla con un cacciavite, anche perchè penso che col pennello finirei per infilarla ben bene nelle alette o per spargerla per tutto il cabinet!

DSC01067

I residui rimanenti li rimuovo invece col pennello:

DSC01070

Il risultato finale è ottimo:

 

 

DSC01065

Prima

DSC01072

Dopo

 DSC01066 DSC01071

Anche termicamente il risultato è ottimo: adesso la CPU non supera nemmeno i 45 gradi, anche col ventilatore spento (prima stava stabilmente a 60 col ventilatore acceso e il cabinet aperto).

Non ho rimosso il dissipatore dalla CPU perchè è un procedimento molto delicato e si rischia di danneggiare la CPU stessa, ma per fortuna gli ottimi risultati raggiunti rendono del tutto superflua una pulitura più approfondita.

Si ringraziano gli utenti di HWUpgrade per avermi fatto risparmiare 400 euro per comprare un PC nuovo! 🙂