Jumping Jack Flash weblog

Diario elettrico GreenGo Icaro: programmazione centralina riuscita!

Posted in Diario elettrico GreenGo Icaro, minicar elettriche by jumpjack on 15 marzo 2018

Sono riuscito a “entrare nel cervello” della icaro! :-)
La centralina è proprio una Kelly KHB72701 , e guarda caso sul mio scooter elettrico Ecojumbo 5000 2 anni fa ho montato una centralina Kelly e ho imparato a riprogrammarla.
Accedere a quest’altra centralina, anche se di modello diverso (KHB invece che KEB) è stato tanto facile quanto era stato difficile collegarsi a quella dello scooter: stavolta ho dovuto solo collegare il cavo seriale e avviare il programma! :-) Basta solo ricordarsi di tenere premuto (=scollegato) il pulsantone rosso di emergenza dentro l’abitacolo, che scollega la batteria di trazione: in fase di programmazione, la centralina deve essere alimentata a 12V dalla batteria di servizio.
Magicamente è comparsa la prima schermata di configurazione.
Ce ne sono 6 , si possono cambiare decine di parametri, alcuni dei quali è meglio evitare del tutto per non “brickare” il mezzo.
A me interessava soprattutto lo slider che imposta la percentuale della velocità del motore rispetto alla massima possibile: visto che quando arrivo a 60 km/h leggo che il motore assorbe solo 75A (5 kW) pur essendo da 6 kW continui e 12 kW di picco, mi aspettavo di trovare lo slider sul 60%… invece era già al 100%! Come anche lo slider della corrente, che indica la percentuale rispetto alla corrente tollerata dalla centralina; per la 72701 la corrente nominale è 350A… ma anche qui lo slider è al 100%, eppure in accelerazione il picco massimo raggiunto è di 195A!
Purtroppo mi sa che c’è un qualche altro limitatore da qualche parte sotto al cofano… Forse nella “Power Distribution Unit”, chissà.

In compenso, sono riuscito ad attivare la frenata rigenerativa; per ora l’ho impostata in modo che si attivi quando si rilascia l’acceleratore, ma sono possibili varie impostazioni che dovrò studiarmi.

Devo anche studiarmi i tre metodi di controllo: controllo di coppia, controllo di velocità e bilanciato tra i due. Dal manuale non è per niente chiaro cosa significhi; nel primo caso pare che la posizione dell’acceleratore sia proporzionale alla corrente inviata al motore, e quindi alla sua coppia e ripresa, mentre nel secondo caso sarebbe proporzionale alla velocità; al momento è impostato su “coppia”.

La centralina è anche predisposta per portare sul cruscotto i LED di stato, un pulsante ECO e un pulsante BOOST, e nessuna di queste cose è presente nella mia icaro, quindi immagino che prima o poi farò un upgrade, e a queste cose aggiungerò sul cruscotto anche un voltmetro per la batteria di servizio.


ho messo la rigenerazione al massimo….ma mi sa che toccherà mettere un accelerometro per accendere gli stop!
però la mappatura si può cambiare solo a motore spento, oppure impostare il regen in modo che sia controllabile da interruttore o da manopola.


 

Ho provato diverse mappature, ma non c’è proprio verso di schiodarsi dai 60 km/h! Ma a 60 km/h l’auto mostra di assorbire meno di 6kW, quindi proprio non capisco; ho ricontrollato i cavi, e i cavi di fase del motore sono collegati direttamente alla centralina, non passano per la Power Distribution Unit, che quindi non può in alcun modo “segargli” la corrente; però dalla PDU partono i cavi che arrivano alla centralina… Possibile la corrente sia limitata a monte? Ma in che modo però, visto che in accelerazione la centralina arriva regolarmente ad erogare 200A? E’ veramente strano.

Ho provato anche a cambiare da “controllo in coppia” a “controllo in velocità”; risultato: velocità massima 40 km/h, e uno spunto da sgommata! Ok, da scartare….

Per quanto riguarda il regen, ho provato varie mappature, ma considerando tutte le opzioni indipendenti possibili vengono fuori qualcosa come 5 combinazioni diverse e 20 sotto-combinazioni…
Questa è la schermata di configurazione del regen:

 

kelly controller regenerative braking configuration - KHB72701

kelly controller regenerative braking configuration – KHB72701

 

L’attivazione su rilascio dell’acceleratore non è come ci si aspetterebbe: è comunque on-off, cioè appena l’acceleratore arriva a zero, la rigenerazione va al massimo valore impostato! il che significa arrivare a produrre 100-110A in rigenerazione! (7 kW) E l’auto frena decisamente parecchio… abbastanza da rischiare di venire tamponati dal classico idiota che sta appiccicato dietro; non so se si accendono gli stop quando parte la frenata rigenerativa, ma a giudicare da quanto si appiccicava la gente dietro direi di no, ma devo verificare, forse c’è un qualche flag; o forse dovrò montare un accelerometro…
Altre possibilità per l’attivazione del regen sono:
– interruttore separato
– manopola
– acceleratore rilasciato + freno (l’ho provata ma non mi funziona, il regen non parte proprio)
– sensore analogico di frenata, a sensori di hall o a potenziometro… ma non ho capito bene come funziona la faccenda: forse andrebbe messo un sensore sul freno?

Sul cruscotto c’è spazio per diversi interruttori e manopole, predisposti per chissà quali utilizzi… che potrei usare per “evolvere” la mia icaro: per esempio, c’è la manopola per l’aria condizionata… ma è finta, perchè l’A/C non c’è, quindi potrei utilizzarla per rendere regolabile la rigenerazione; c’è la predisposizione per 5 o 6 pulsanti sotto detta manopola: potrei usarne uno per il boosto, e magari usare le altre posizioni per i led di stato della centralina.
E chi più ne ha più ne metta.
Penso che comprerò (di nuovo) questi spinotti, dopo averli già comprati per l’ecojumbo:

6 pin (http://kellycontroller.com/pin-waterpro … p-820.html):
Immagine

9 pin (http://kellycontroller.com/pin-waterpro … -1105.html):
Immagine

in questo modo potrò “inserirmi” nelle connessioni esistenti senza fare accrocchi strani: interporrò un mio cavetto a Y, da cui deriverò tutti i pin che mi servono.
Nei cavi attuali i pin sembrano già tutti cablati, ma a quanto pare in realtà non tutti sono usati, visto che non ci sono pulsanti boost, eco e led vari. Credo sia usato solo il pin che legge la corrente usata dalla centralina.


Forum di riferimento

 

Diario elettrico GreenGo Icaro: riprogrammazione centralina

Posted in Diario elettrico GreenGo Icaro, minicar elettriche by jumpjack on 12 marzo 2018

Proseguono i miei studi che preludono alla riprogrammazione della centralina Kelly KHB72701.

A quanto pare non c’è modo di scollegare la centralina dalla batteria staccando i cavi: dalla parte della centralina i serraggi sono chiusi in guaina termorestringente; dalla parte della Power Distribution Unit i cavi sono solo avvitati… ma dopo averli completamente svitati, non si sono sfilati! Ci dev’essere un sistema di serraggio di sicurezza che non conosco, e che non voglio forzare; dovrò far affidamento sul “pulsantone” di emergenza rosso di bordo che credo scolleghi la sola batteria di trazione, lasciando però attiva la batteria di servizio. Questo dovrebbe mettere la centralina automaticamente in condizioni di essere programmata, perchè deve essere alimentata solo dal pin 1 del cavo j1, non dai cavi di potenza; quindi dovrebbe bastare collegare il cavo seriale e via. Quando ho riparato il connettore guasto, col pulsantone abbassato il led verde della centralina era acceso, quindi dovrebbe funzionare.

Però c’è un problema: non c’è spazio. Sul lato destro della centralina, da dove escono tutti i cavi di controllo (J1, J2 e connettore seriale) c’è la batteria di servizio, che è vicinissima… al punto che già i cavi J1 e J2 sono costrettissimi, anche troppo: fanno una strettissima piega e toccano la batteria. Sono a rischio danneggiamento! Dovrò sistemarli in altro modo. Mi è stato detto che la batteria non è originale, ne è stata messa una più  grossa… e questo è il risultato!

Comunque, così come non c’entrano i cavi J1 e J2, non c’entra neanche il cavo seriale! Allentando la batteria e spostandola temporaneamente, però, il cavo entra; sembra che dovrò fare un po’ un accrocco per la riprogrammazione…

Comunque, ricapitolando, le fasi saranno queste:

  1. Accensione quadro (per alimentare centralina);
  2. Sconnessione pulsante rosso di emergenza (per scollegare batteria ad alta tensione);
  3. Verifica carica batteria (se si scarica durante la riprogrammazione, si potrebbe danneggiare la centralina);
  4. Collegamento cavo seriale tra centralina e PC;
  5. Avvio programma sul PC.

L’interfaccia del programma si avvia solo se il programma stesso legge correttamente la connessione, quindi saprò subito se funziona.

I cavi

A proposito dei cavi J1 e J2: J2 è lo stesso cavo che c’è nella mia Kelly KEB72801, e veicola i segnali importanti:

J2 Pin Definition

1- PWR: Controller power supply (input)
2- RTN: Signal return, or power supply return
3- RTN: Signal return
4- Motor temperature input.
5- Throttle analog input, 0-5V
6- Brake analog input, 0-5V

7- 5V: 5V supply output. <40mA
8- Micro_SW: Throttle switch input
9- Reversing switch input
10- Brake switch input
11- Hall phase C
12- Hall phase B
13- Hall phase A
14- RTN: Signal return

J1, invece, contiene gli “optional”.

J1 Pin Definition

1- PWR: Controller power supply (output).
2- Current meter. <200mA – Valore della corrente assorbita dalla centralina
3- Main contactor driver. <2A – Interruttore di alimentazione principale
4- Alarm: To drive reverse beeper. <200mA – Avvisatore acustico di retromarcia (non presente nella mia icaro)
5- RTN: Signal return
6- Green LED: Running indication  – Led di stato: verde, centralina a posto
7- RTN: Signal return
8- Reserved
9- Boost Switch (only available on the controller with 32-bit micro)  – Modalità “boost” per il motore
10- CAN bus high
11- CAN bus low
12- 12V brake – Segnale freno (?)
13- RTN: Signal return, or power supply return
14- Red LED: Fault code.  Led rosso: problemi alla centralina

  • Il pin 2 sarebbe utile… ma sul cruscotto l’indicazione della corrente assorbita dalla batteria c’è già, quindi non  ci interessa.
  • Il pin 4 serve a pilotare un eventuale avvisatore acustico di retromarcia, non ad alimentare: il manuale dice che tale avvisatore va alimentato tramite il pin 1, che è connesso a sua volta al pin 1 del connettore J2, ma qui, per l’appunto, è “duplicato” per poterlo usare come uscita di alimentazione (per antifurto o contattore, dice il manuale).
  • Il pin 9 dovrei capire se è supportato dalla KHB72701, ma penso che dovrò chiedere alla Kelly.
  • Interessanti i pin 6 e 14, che permettono di “remotizzare” i LED di stato, ad esempio mettendoli sul cruscotto: così avrei saputo subito che c’era un problema alla centralina, prima ancora di aprire il cofano!

Vediamo invece in dettaglio i connettori circolari:

Connettore aviation a 14 pin centraline Kelly

Connettore aviation a 14 pin centraline Kelly

L’immagine sopra mostra le misure precise dei connettori J1 e J2 usati sulle centraline Kelly. Dovrebbe essere un GX20 a 14 pin, anche se sul datasheet le misure non sono esattamente identiche: il datasheet dà 15,5mm come diametro del nucleo nero, io ne misuro 16,5:

connettore-aviation-GX20-14-Kelly(ecojumbo-icaro)-datasheet

A me le misure vengono quasi tutte 1mm più grandi:

connettore-datasheet-mio.png

Ho persino verificato se il calibro è… calibrato, ed è ok, i millimetri di un righello li misura correttamente.

Purtroppo sembra che in Italia ci sia un unico posto dove poter comprare questo connettore: questo link ebay... finchè dura. Il prezzo è di 7,20 euro +3,80 di spedizione, quindi 11,00 euro.

Notare che questo connettore è anche SIMILE ad alcuni connettori Amphenol serie 97, standard MIL-DTL-5015, ma uno esattamente identico non sono riuscito a trovarlo. Notare la somiglianza:

conntettore-cofronto.png

Esistono almeno 4 o 5 disposizioni per i connettori Amphenol 97 a 14 pin, ma nessuna corrisponde al connettore Kelly.

 

Un altro connettore simile è il 19M o M19 della ATO: i pin sembrano disposti con gli stessi angoli, ma forse sono troppo vicini al centro, considerando che il diametro del nucleo interno è identico a quello dei Kelly e dei GX20:

conntettore-cofronto2.png

Diario elettrico GreenGo Icaro: riprogrammazione centralina

Posted in Diario elettrico GreenGo Icaro, minicar elettriche by jumpjack on 5 marzo 2018

Iniziamo a raccogliere un po’ di dati dai miei vecchi post sulla riprogrammazione della centralina dell’Ecojumbo, per fare ordine sulla procedura da seguire; questa è la configurazione che a me ha funzionato:

  • Windows 7
  • Antivirus disattivato
  • Programma installato in C:
  • Porta seriale reale (COM1) (preferibile ad un adattatore USB-seriale)
  • Centralina alimentata esternamente a 19V tramite i pin del connettore di segnale (PWR , cioè PIN1 di J2 o di J1, e GND, cioè PIN2) (i limiti di funzionamento sono 18-72V10-30V per le KHB).
  • Monitoraggio seriale tramite “HHD Device Monitoring Studio” ( Binary File, Serial Port, USB, Network Developer Software for Windows)
  • Per centraline KEB (quella dell’ecojumbo) e KHB (quella della Icaro) non servono adattatori seriali particolari, basta un normale cavo seriale (se si ha un PC con porta seriale) o un normale convertitore USB-seriale. Nota: i convertitori USB-seriale della prolific esistono anche in versione non originale, che non funzionano coi driver originali; però non so come distinguere un adattatore originale da un clone.

 

Più genericamente, le raccomandazioni del costruttore sarebbero queste:

  • Scollegare il motore dalla centralina durante la riprogrammazione, o quantomeno assicurarsi di non avviare il motore.
  • Alimentare la centralina con tensione tra 18 e 72V tramite il pin 1 del cavo J1
  • Usare Windows XP o 2000, perchè Win 7 e 8 potrebbero non essere compatibili
  • Non installare il programma nello stesso drive dove è installato l’antivirus
  • Disattivare l’antivirus

 

Altre note:

  • Non è chiaro se sia assolutamente necessario scollegare fisicamente il motore, prima di riprogrammare, o se basta assicurarsi di non accenderlo, così come non è chiaro se è necessario alimentare anche esternamente la centralina se è già connessa al veicolo.
  • La velocità di trasmissione del programma, a regime, è di 19200 baud (“19200,8,n,1”) , ma all’inizio la connessione viaggia a 1200 baud(“1200,7,n,1”).I parametri di connessione sono importanti perchè all’inizio conviene monitorare la connessione tramite “Free Device Monitoring Studio”, allo scopo di capire, in caso di problemi, se è il computer a non inviare segnali correttamente o la centralina a non rispondere.