Jumping Jack Flash weblog

Grafici accelerometrici di vari terremoti

Posted in terremoto by jumpjack on 6 maggio 2009

Questi grafici, tracciati su base dati ITACA, permettono di confrontare direttamente la potenza dei vari terremoti: i grafici possono essere confrontati solo sulle stesse ascisse (che indicano i Km di distanza del sismometro dall’epicentro).

Notare che il numero di barre presenti NON indica il numero di scosse, ma solo il numero di sismometri, quindi se ci sono piu’ barre non vuol dire che il terremoto è stato piu’ forte.

 

I dati sono espressi in termini di accelerazione, come cm/s2; l’accelerazione di gravità, cioè “la forza che ci tiene attaccati a terra” o “la forza che dà origine al nostro peso” (mi si perdoni la colloquialità delle espressioni…) è di 1 “g”, ossia 9.81 metri/s2, o 981 cm/s2.

E’ importante osservare che l’accelerazione del suolo aumenta esponenzialmente man mano che ci si avvicina all’epicentro, quindi solo i dati sismografi equidistanti dall’epicentro sono comparabili direttamente; per questo motivo i dati grezzi di accelerazione ottenuti da sismografi e accelerometri vengono convertiti in magnitudine, che è invece un valore assoluto, e permette quindi di confrontare direttamente due terremoti.

Dati da Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), servizio “ITACA” – ITalian ACcelerometric Archive:

http://itaca.mi.ingv.it/

Animazioni GoogleEarth terremoti italiani

Posted in terremoto by jumpjack on 21 aprile 2009

Qui di seguito è possibile scaricare i file KML per GoogleEarth di tutti i terremoti italiani registrati dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia dal 2007 al 2009 (attualmente: fino al 21 aprile 2009):

E’ possibile scorrere temporalmente gli eventi mediante la “barra temporale” di GoogleEarth.

Sono disponibili vari file:

Tutte le magnitudo

Magnitudo >2

Magnitudo >3

Magnitudo >4

Se il file viene visualizzato nel browser invece che in GoogleEarth, salvatlo manualmente e poi trascinatelo in GoogleEarth.

I file sono ottenuti da questa pagina (ISIDE dell’Istituto di Geofisica – INGV):

http://iside.rm.ingv.it/iside/standard/result.jsp?page=EVENTS#result

La funziona esporta KML, al momento, esporta file STATICI; utilizzando questa macro Excel 2007, è possibile farli diventare DINAMICI:

Sub CreaKML()

NOTA: il file scaricato da ISIDE è in formato Unix, va prima convertito in formato DOS, cioè coi ritorni a capo = $0d + $0a

Filename = Worksheets(1).Cells(1, 2)
OutputFile = Worksheets(1).Cells(2, 2)
Open OutputFile For Output As #2
Open Filename For Input As #1
While Not EOF(1)
Line Input #1, riga
If InStr(riga, “<name>M”) = 0 Then
Print #2, riga
Else
inizio = InStr(riga, “-“) + 2
fine = InStr(riga, “</name>”) – 5
lunghezza = fine – inizio + 1
Mag = Mid$(riga, 9, InStr(riga, “-“) – 10)
temp = Replace$(Mid$(riga, inizio, lunghezza), ” “, “T”) + “Z”
NuovaRiga = “<TimeStamp><when>” + temp + “</when></TimeStamp>”
Print #2, riga
Print #2, NuovaRiga
‘Debug.Print NuovaRiga
DoEvents
End If
Wend
Close #1
Close #2
MsgBox “Finito”
End Sub

Nella casella 2 della riga 1 deve esserci il percorso del file di origine.

Nella casella 2 della riga 2 deve esserci il percorso del file di destinazione.

Il titolo (non il nome) dei file risultanti andrà cambiato maualmente.

NOTA: il file scaricato da ISIDE è in formato Unix, va prima convertito in formato DOS, cioè coi ritorni a capo = $0d + $0a