Jumping Jack Flash weblog

NEWS! NEWS! Il Governo autorizza formalmente il retrofit tramite motoruota elettrici! (hub motors) NEWS! NEWS!

Posted in auto elettriche by jumpjack on 31 ottobre 2013

Il giorno tanto atteso è finalmente arrivato.

In realà non ce ne siamo accorti, ma è arrivato 6 mesi fa, il 23 marzo 2013, giorno dell’entrata in vigore del regolamento che definisce le norme per l’omologazione di hub motors sulle automobili.

Si chiama Regolamento recante norme in materia di approvazione nazionale di sistemi ruota, nonche’ procedure idonee per la loro installazione quali elementi di sostituzione o di integrazione di parti di veicoli sulle autovetture nuove o in circolazione. (13G00059) (GU n.56 del 7-3-2013 ) , ha codice identificativo 13G00059 ed è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.56 del 7-3-2013.

Ecco il testo completo in vari link:

http://www.altalex.com/index.php?idnot=61956

http://gazzette.comune.jesi.an.it/2013/56/1.htm

http://www.tecnostrada.it/normative/DM100113.html

Gazzetta ufficiale completa: http://www.wspitaly.com/download/Gazz%20Uff%207%20mar%2013.pdf

 

D’accordo, non parla espressamente di ruote contenenti un motore a magneti permanenti per trasformare in elettrica un’auto a benzina, ma definisce tutti i parametri e le restrizioni cui i costruttori si devono attenere per costruire hub motor omologabili.

Da notare che probabilmente almeno uno di questi hub motor esiste già!

http://www.rinnovabili.it/mobilita/retrofit-auto-treviso-kit-conversione-666/

 

Alcuni punti interessanti del decreto:

Articolo 2: il decreto definisce le norme per l’omologazione di sistemi-ruota per veicoli M1 e M1G:

  • M1: Veicoli progettati e costruiti per il trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente
  • M1G: come sopra, ma veicoli fuoristrada

Articolo 4:

 1. Ciascun sistema ruota e' progettato, costruito e montato in modo
 che, in condizioni normali di impiego e  malgrado  le  sollecitazioni
 cui  puo'  essere  sottoposto,  non  siano  alterate  le   originarie
 caratteristiche del veicolo in termini di  prestazioni  e  sicurezza,
 nonche'  in  modo  da  resistere  agli  agenti  di  corrosione  e  di
 invecchiamento cui e' esposto. 
   2. E' richiesto  il  preventivo  nulla  osta  del  costruttore  del
 veicolo nei casi in cui il  sistema  ruota  richieda  sostituzione  o
 modifiche di parti del veicolo al di fuori del sistema stesso, ovvero
 di software per la gestione dei  sistemi  anti-bloccaggio,  controllo
 della  trazione  e  della  stabilita'  del  veicolo  con   altri   di
 caratteristiche diverse da quelli previsti dal  medesimo  costruttore
 del veicolo. 
   3. L'istallazione del sistema ruota sul veicolo  deve  avvenire  in
 modo da consentire il ripristino della configurazione originaria  del
 veicolo stesso con la semplice rimozione  del  sistema  ruota  ed  il
 montaggio dei corrispondenti elementi originari. 
   4. Non si applicano le disposizioni di cui al comma 3,  qualora  il
 costruttore del veicolo rilasci, per ogni singolo veicolo,  specifico
 nulla  osta  con  il  quale   autorizzi   le   modifiche   necessarie
 all'installazione del sistema ruota.

Cioè se non si apportano altre modifiche al mezzo, non c’è bisogno del nullaosta del costruttore.

Questo potrebbe essere un vincolo per la realizzazione di auto elettriche retrofittate, perchè in qualche modo le ruote vanno comandate e controllate dal guidatore, quindi bisognerà intervenire su pedali, marce o altro.

Oppure inventare un joystick wireless e metterla in cu*o a tutti i costruttori. :-)   Tanto, con un sistema del genere non è che si può pensare di andare a 130 all’ora in autostrada in solo elettrico: non perchè il motoruota non lo permetta… ma perchè ci vorrebbe una batteria da 10.000 euro, e allora siamo da capo a dodici!

Ma muoversi in città a 50 all’ora per un’ora con un’auto “costa” solo 3000 Wh, cioè 30 kg/1500 euro di batterie; una valigia nel baule.

Articolo 6:

1. L'installatore  del  sistema  ruota  sul  veicolo  rilascia  una
 dichiarazione, conforme al modello di  cui  all'allegato  E,  con  la
 quale certifica l'osservanza delle prescrizioni  per  l'installazione
 disposte dal  costruttore  del  sistema  ovvero,  nei  casi  previsti
 dall'articolo 4, commi 2 e 4, dal costruttore del veicolo.

 

Il sistema dovrà essere installato da personale autorizzato che rilascerà una dichiarazione di lavoro svolto a regola d’arte.

Per vedere le prime auto elettriche retrofittate bisognerà quindi prima aspettare che qualcuno faccia formazione a un po’ di meccanici spiegandogli cos’è un Ampere, un Wh e un hub motor…

Articolo 7:

  2. In deroga  a  quanto  disposto  dal  comma  1,  non  si  procede
 all'aggiornamento  della  carta  di  circolazione  nel  caso  in  cui
 l'installazione di un sistema ruota  non  comporti  variazione  delle
 misure degli pneumatici gia' previste in  sede  di  omologazione  del
 veicolo dal costruttore dello  stesso.

Quindi non bisogna nemmeno aggiornare la carta di circolazione, se ilo motoruota ha le dimensioni “giuste”.

Se le dimensioni invece sono diverse da quelle previste, serve il nullaosta della casa costruttrice.

 

 

 

Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: