Jumping Jack Flash weblog

Finalmente quasi pronta la macchina del tempo in 3d!

Posted in varie by jumpjack on 31 agosto 2013

Finalmente ho capito qual era il problema principale che rendeva non stampabili con Shapeways i miei modelli in 3d: la Macchina del Tempo è stata realizzata “simmetrizzando” alcune parti… ma questo comporta un’inversione delle facce non gradita al software di Shapeways! Re-invertendo manualmente le facce, senza però re-invertire la forma degli oggetti, sono riuscito a fare accettare tutti i pezzi necessari alla realizzazione del modellino:

mt-led

mt-cones

mt-shell

mt-base-piena

mt-pezzi

E il pezzo più difficile:

mt-ringhiere

Il tutto verrebbe a costare 70 euro… di cui 40 solo nella base di appoggio! QUesto perchè contiene molto materiale, così ho ipotizzato due casi: farla cava sotto e nel blocco sopra (32 euro invece che 40):

mt-base-vuota

Oppure eliminare del tutto la base, che è talmente semplice che non c’e’ bisogno di farsela stampare, si può fare facilmente a mano in legno, semplificandola un po’; rimarrebbe quindi solo il blocco in alto (8 euro):

mt-base-vuota-mini

Con questa soluzione, il modellino completo costerebbe 38 euro invece che 70, e starebbe nel palmo di una mano.

Supporto per tablet stampato in 3d

Posted in 3d, varie by jumpjack on 31 agosto 2013

Ispirato da un suggerimento – o forse era una battuta? 🙂 – di un lettore del blog, ho deciso di provare a cimentarmi nella realizzazione di un porta-tablet tramite stampa 3d; così, mi sono messo a elucubrare, modellare e convertire, ed ecco il risultato!

supporto-grandeMolto funzionale: a riposo, le due gambe stanno ripiegate nel piano d’appoggio, che quindi fa anche da contenitore. Aperte, si incastrano l’una nell’altra, consentendo varie angolazioni.

Sfortunatamente… stampare questo modello costerebbe più di 100 euro!!!

Così ho deciso di ridimensionarlo, eliminare le parti superflue, ridurre gli spessori, in modo da ridurre i costi, ottenendo questo:

supporto piccolo

Di fatto, rimangono solo le gambe e un minimo di base di supporto: tecnicamente, dovrebbe essere sufficiente; sfortunatamente… anche così il tutto costerebbe 40 euro!

Ho allora optato infine per una soluzione drastica: spessori ridotti, semplicità massima, un collaudato meccanismo a incastro tramite denti trasversali:

supporto-micro

Niente da fare, anche così costa 30 euro!!

L’ultima possibilità è un’ulteriore riduzione degli spessori, che ora non superano i 3 mm:

3mm

E infine, la versione ridotta all’osso, stampabile solo in alluminio altrimenti non reggerà mai il peso di un tablet; costa appena 14 euro! (per voi 16 perchè c’è da considerare il mio margine di guadagno! 🙂 )

osso

E’ il primo oggetto che ho messo come disponibile pubblicamente per l’acquisto nel mio negozio su Shapeways, qualcuno vuole ordinarlo? 🙂

Stampa 3d per tutti – primi risultati

Posted in 3d, varie by jumpjack on 28 agosto 2013

Solo 6 giorni per avere tra le mani la mia prima stampa 3d a partire dall’accettazione dell’ordine, non male!

Ecco il risultato:

3d

Purtroppo della ventina di pezzi che avevo progettato, sono sopravvissuti solo questi al “filtraggio” tra quelli stampabili e quelli impossibili!

Per il materiale che ho scelto, infatti, lo spessore minimo è 0,7 mm, mentre molte parti della macchina del tempo risultano molto più sottili, quindi sto lavorando per ritoccare il modello originale in modo da ottenere pezzi effettivamente stampabili.

Ciononostante, il livello di dettaglio che si riesce a raggiungere con questo materiale è davvero notevole, se si osservano i pezzettini in alto!

La superficie della plastica non è liscissima come invece mi aspettavo, avendo ordinato la versione “polished”, ma forse questi pezzi sono troppo piccoli per riuscire a levigarli; o forse più di così non si riesce, chissà.

Comunque penso di ordinare i prossimi pezzi usando altri tipi di plastica, e magari qualche pezzo piccolo anche in alluminio e acciaio, giusto per vedere come si presentano.

 

 

Test convertitore 3d

Posted in varie by jumpjack on 27 agosto 2013

Ecco il risultato di qualche test del convertitore 3d:

3d-samsung-blu 3d-samsung-occhiali 3d-mostro-ambra 3d-mostro-blu 3d-sanpietro-blu 3d-sanpietro-ambra 3d-samsung-occhiali2 3d-samsung-ambra

L’immagine del mostro si vede in 3d perfettamente, quella di San Pietro per niente. Infatti, in quella del mostro non c’è ghosting nè col blu ne con l’ambra (una lente non è rossa ma ambrata), mentre con San Pietro l’immagine blu è inguardabile!

Anche nell’ambra c’è un po’ di ghosting, come si vede nelle altre immagini, ma solo se c’è molto contrasto, mentre nel blu c’è quasi sempre. Però non saprei che cosa regolare sulla TV (sul convertitore non si può regolare niente), ho provato qualche manovra sui canali R, G e B, ma senza risultati.

Tagged with: , ,

Tendenza terremoti in Italia 2012-2013

Posted in terremoto by jumpjack on 25 agosto 2013

Be’, sono decisamente in aumento come numero e come energia:

2012:
**Verona
***Ferrara
*Siena
San Gimignano
Grosseto
*Montegiorgio
*Cingoli
Cupramontana
Latina
San Marco dei Cavoti
Benevento
Avellino x2
**Mormanno
Campo Tenese
Cirò Marina
Brancaleone Marina
Milazzo
Mistretta
*Siracusa

1*: 4
2*: 2
3*: 1
Tot: 19 sciami

2013
Savona: 1/2, 10/2
Belluno: 3/2, 8/2
Firenzuola: 24/2, 20/3
Modena: 15/3, 12/4
Monte Maggiorasca : 7/4, 29/4
Rimini: 13/4, 31/5
Faenza: 2/6, 25/6
Montefiorino: 15/6,12/7
**Massa-Carrara: 16/6,21/8 (in estinzione)
**Garfagnana: 26/1, 26/4
Assergi: 15/2, 9/4
S.Casciano Val Di Pesa: 17-18/4
**Alfero: 11/4, 30/4
*Città di castello: 11/4, 30/8
*Cupramontana: 30/6, 4/8
**Ancona: 18/7, 21/8
*Massa Martana: 16/3, 15/7
Cerretp di Spoleto: 30/5, 7/7
*Sora: 15/2, 2/3
Moliterno: 10/4, 7/5
**Mormanno: 2/1,21/8
Rosarno: 7/7, 20/7
Cesarò: 1/1, 4/2
*Patti: 28/3, 3/5
Gioiosa Marea: 16/8, 21/8

1*:5
2*:5
3*:0
Tot: 26 sciami

Gli asterischi indicano, grosso modo, l’energia, anche se senza grandi pretese di scientificità: non essendo riuscito a inventare un algoritmo che dtermini l’energia di uno sciame (per la verità neanche uno che INDIVIDUI uno sciame…), ho fatto a occhio:
1 asterisco: sciame abbastanza evidente nella mappa GoogleEarth
2 asterischi: molto evidente
3 asterischi: il disastro dell’Emilia del 2012

Sia lo sciame toscano che quello di ancona, quelli attualmente “più famosi”, sembrano in esaurimento.

 

Tagged with: , , ,

Giulio Verne aveva ragione: sulla luna c’è atmosfera

Posted in astronomia by jumpjack on 24 agosto 2013

Il noto autore di fantascienza dell’800, che oggi verrebbe definito “visionario” anche se in realtà “visionario” è uno che ha le allucinazioni e vede la Madonna 🙂 , nel suo romanzo “Dalla Terra alla Luna” ipotizzava che sulla Luna esistesse una tenuissima atmosfera, addirittura respirabile… dal momento che era necessaria per permettere ai seleniti di sopravvivere! 🙂

 

– Signore, riprese lo sconosciuto, voi pretendete che il nostro satellite sia abitato. Va bene. Ma se esistono de’ seleniti, costoro, senza verun dubbio, vivono senza respirare, chè – ve ne avverto pel vostro meglio – non v’è la menoma molecola d’aria sulla superficie della Luna. »
A quest’affermazione, Ardan scosse la sua fulva capellatura; comprese che stava per impegnarsi una lotta con quest’uomo sul punto vitale della questione. A sua volta, lo guardò fisso in volto e disse:
– Ah! non c’è aria nella Luna! E chi lo pretende, di grazia?
[…]
– Vedete dunque, mio caro signore, che non bisogna pronunciarsi in modo assoluto contro l’esistenza di un’atmosfera sulla superficie della Luna; quest’atmosfera è assai poco densa, sottile, ma oggi la scienza ammette generalmente che esista.
– Non già sulle montagne, ribattè lo sconosciuto, che non voleva perdere una linea di terreno.
– No, ma in fondo alle valli, nè superando in altezza alcune centinaia di piedi
Ebbene, il 6 settembre prossimo partirà alla volta della Luna la sonda LADEE della NASA (Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer), proprio per esaminare l’atmosfera della Luna!
Immagino che saranno pochi atomi di gas per metro cubo, ma è comunque bizzarro penasare a qualcosa come l’ “atomsfera lunare”.
La sonda orbiterà ad altezze incluse tra 20 e 150 km (l’atmosfera terrestre è spessa, convenzionalmente, 100 km: dopo, inizia lo spazio)

Arrivato il convertitore 2d-3d per la TV

Posted in varie by jumpjack on 23 agosto 2013

L’11 aprile 2013 ho comprato online su MyEfox.it un convertitore cinese per vedere film in 3d su un televisore 2d mediante occhialini colorari anzichè polarizzati. Pagato all’epoca 35 euro, ora ne costa 40 (?).

La dogana ha giocato per tutto questo tempo (4 mesi) col mio giocattolo, ma alla fine l’ha mollato, e posso iniziare a giocarci io. 🙂

Purtroppo è arrivato con trasformatore sbagliato, non ha la spina adatta… ma poco male, 5V/1000mA si rimediano facilmente.

L’ho collegato in 2 minuti (servono due cavi HDMI: uno da Sky all’aggeggio, uno dall’aggeggio alla TV, ma nella confezione non ci sono cavi HDMI!), si è acceso immediatamente ed era quasi subito pronto a funzionare, giusto il tempo di fare due “chiacchiere elettroniche” con decoder e televisore per via, immagino, del protocollo di protezione anticopia HDCP; roba di un paio di secondi, e poi il segnale è comparso sulla TV.

Purtroppo non ho potuto ancora provare se effettivamente funziona perchè non ci sono più canali di test 3d gratuiti, nè su sky nè sul digitale terrestre; però ho telefonato a Sky e mi hanno detto che il loro unico canale 3d trasmette promo gratuite dalle 06:00 alle 10:00 durante la settimana e dalle 06:00 alle 13:00 la domenica, quindi nei prossimi giorni potrò fare qualche prova.

Intanto posso solo provare la conversione in 3d di contenuti NON in 3d… ma già immagino i risultati! 🙂

 

Tagged with: , , ,

Stampa 3d economica per tutti!

Posted in varie by jumpjack on 22 agosto 2013

Ormai le stampanti 3d si stanno diffondendo sempre più tra gli appassionati di modellismo, grazie al fatto dei costi sempre più ridotti; e siccome meno costano e più si diffondono, e più si diffondono e meno costano, stiamo assistendo a un “circolo virtuoso” di discesa dei prezzi, per cui una stampatina casalinga può costare anche 500 euro.

500 euro che però sono una somma piuttosto alta, se si vuole per esempio stampare UN solo oggetto, o pochi oggetti; e comunque con una stampante si possono stampare oggetti solo di un tipo, in genere monocromatici e di un solo materiale.

Ecco allora che torna estremamente utile questo sito, https://www.shapeways.com/: al prezzo di pochi spiccioli, anche solo 4 o 5 (quattro o cinque!) euro, chiunque può farsi recapitare a casa il suo “giocattolino 3d”: un piccolo modellino, un pupazzetto con le PROPRIE fattezze, un ciondolo, un orecchino, una scultura 3d,…. l’unico limite, come si suol dire, è la fantasia.

E si possono stampare oggetti in una decina di materiali diversi: plastica rigida, morbida o trasparente, ceramica o metallo, sabbia pressata o argento, acciaio o oro, e anche gomma, e persino sabbia colorata compressa!

UPDATE: per sapere come appaiono al tatto e alla vista i vari materiali meglio di quanto si possa fare tramite foto, è possibile ordinare un kit “semigratuito” a 25 dollari contenente campioni di varie plastiche, “sandstone” e acciaio; “semigratuito” perchè se successivamente si decide di acquistare un oggetto, verrà scontato di questi 25 dollari. Esistono anche altri due kit dimostrativi, ma sono a costo pieno. Elenco completo kit dimostrativi.

Si possono ordinare pezzi già fatti presenti sul sito, si può “noleggiare” un progettista 3d, oppure ci si può sbizzarrire da soli con Google Sketchup, ora Trimble Sketchup, e creare il proprio modello da zero, o a partire da uno di quelli gratuiti presenti sulla Google Warehouse.

Io ho deciso di iniziare con un mio vecchio “pallino”: la macchina del tempo del famoso film “L’uomo che visse nel futuro“, tratto dal romanzo “La Macchina del Tempo” di Herbert George Wells (da non confondere con Orson Welles).

E’ presente già pronta sulla Warehouse di Google. ma purtroppo ShapeWays non digerisce il modello così com’è per via di superfici non chiuse, parti troppo piccole ecc, quindi ho dovuto ritoccare pesantemente a mano il modello. Alla fine però sono riuscito ad ottenere un modello accettato dal sito.

Ho ordinato in modello in plastica “robusta e flessibile lucidata”, come recita il sito (“strong and flexible polished”); questo “sfizio” mi è costato 60 euro 🙂 , ma se il risultato è all’altezza delle aspettative, sarà solo l’inizio! 🙂

Consegna prevista per il 9 settembre (i tempi di fabbricazione sono piuttosto lunghi, e la lucidatura da sola richiede un paio di giorni, spiefano sul sito).

Un video delle impressionanti possibilità che ShapeWays offre a chiunque:

Altro video pazzesco:

Terremoti in Italia in aumento: realtà o psicosi da telegiornale?

Posted in Scienza, terremoto by jumpjack on 22 agosto 2013

Ormai non passa giorno senza sentire in TV di una nuova scossa di terremoti in Italia. Viene automatico pensare che se ne parlano più spesso, vuol dire che ci sono più spesso.

Sarà vero?

Ecco una mia elaborazione dei dati pubblici dell’Istituto Nazionale di Geofisica (INGV).

Due immagini statiche del totale di scosse di terremoto in Italia dal 1 gennaio al 21 agosto 2012 e dal 1 gennaio al 21 agosto 2013:

2012 2013

Non si può dire che viviamo in un paese tranquillo…

Però da questo guazzabuglio non si capisce niente, bisogna ingrandire un po’:Frame02

Frame03

Frame04

Frame05

Frame06

Frame07

Frame08

Frame09

Frame10

Frame11

Frame12

Frame13

Frame14

Frame15

Una GIF animata permette di apprezzare meglio il confronto:

Filmato .AVI: LINK

Youtube:

Tagged with: , ,

Diario elettrico Car Sharing Roma – 16 agosto 2013

Posted in auto elettriche by jumpjack on 16 agosto 2013

Le sorprese col servizio di carsharing di Roma non sono ancora finite: mi è appena arrivato un sollecito di pagamento per 285 euro non pagati, dopo i 40 euro di abbonamento trimestrale di prova e 100 euro di cauzione che praricamete mi sono stati rubati per estendere a mia insaputa per un altro anno il contratto.

Secondo loro dovrei pagare, oltre i tre noleggi da circa 40 euro ciascuno:

  1. 100,80 euro di rinnovo contratto fino al 2014
  2. 25+25 euro di multa per ritardo nella riconsegna dell’auto

Sì, perchè a quanto pare hanno una “tariffa standard con multa” in caso di ritardo, che ammonterebbe a qualche centesimo per ogni minuto di ritardo, più 25 euro “forfettari”!!!

Lo deduco io, perchè non l’ho letto da nessuna parte nel sito, ho solo visto la fattura che mi hanno mandato!

Non solo: il secondo ritardo che mi addebitano… non esiste, perchè quando mi accorsi del ritardo feci una nuova prenotazione di due ore col telefonino, per poi riportare l’auto con 25 minuti di ANTICIPO rispetto al nuovo orario!

E per di più, in occasione del primo ritardo, al mio primo noleggio, avvisai, come scritto nelle istruzioni, il call-center del ritardo, e mi dissero che non c’era nessun problema; nessun accenno alla multa.

Quando mi hanno esteso a tradimento l’abbonamento li ho denunciati all’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato a causa del sito ingannevole e privo di informazioni in merito; adesso manderò una seconda denuncia sempre all’AGCOM, ma anche un’altra alla guardia di finanza, tanto per gradire.

 

AGGIORNAMENTO:

Ho trovato il “contratto”, camuffato da “regolamento”, con l’elenco di tutte le tariffe/sanzioni:

  • 25 euro di multa se l’auto viene restituita con “abitacolo molto sporco”
  • 25 euro di multa se si dimentica la luce accesa nell’abitacolo
  • 25 euro di multa per ogni ora di ritardo o FRAZIONE (anche 1 minuto!!!), più 3,50 euro per ogni ora
  • 4 euro per farsi riaprire la macchina se si dimentica qualcosa dentro
  • 25 euro per smarrimento delle chiavi
  • “Si segnala che dopo TRE chiamate per la stessa corsa scatta una penale di € 5,00” (???)
  • 0,50 euro per prenotazione telefonica anzichè online
  • 3 euro per prolungamento prenotazione (25 euro se l’auto era già prenotata da altro cliente)
  • 50% del prezzo di utilizzo previsto in caso di cancellazione prenotazione all’ultimo momento
  • 50-100 euro per parcheggio in posto diverso da quello di prelievo; 25 euro se non si comunica con precisione dove si è parcheggiato
  • 10 euro per ogni multa ricevuta dal veicolo se parcheggiato male (oltre alla multa stessa)

E infine un bel salvacu*o:
A carico di MOBILITÀ RCS non è previsto alcun obbligo di contestazione immediata per le infrazioni di utilizzo passibili di applicazione di penalità; eventuali reclami relativi alle fatture dovranno pervenire esclusivamente in forma scritta tramite Raccomandata A.R. a Mobilità RCS entro 15 gg. dall’emissione della fattura.
In caso di mancato pagamento anche di una sola fattura, MOBILITÀ RCS avrà facoltà di
addebitare gli interessi maturati, al tasso d’interesse legale in vigore, e potrà sospendere
senza alcun preavviso il servizio senza darne alcuna comunicazione al Cliente. Inoltre nel
caso in cui non fosse possibile prelevare gli incassi per insoluto sarà applicata al cliente una
indennità amministrativa di € 10,00.

Tagged with: , ,