Jumping Jack Flash weblog

Prima uscita pubblica per PowerDuino standalone ad Arduino day 2013

Posted in Uncategorized by jumpjack on 6 aprile 2013

image

Oggi c’e’ stata la presentazione ufficiale al pubblico del progetto PowerDuino Standalone. Nato dopo lunghe vicissitudini durate addirittura un anno, e’ diventato possibile grazie a un Arduino Uno originale (al posto del clone Luigino usato per le innumerevoli prove fallite) e ad un Ardulog, successore dell’OpenLog. I numerosi visitatori, dapprima solo un po’ incuriositi, poi decisamente colpiti, hanno mostrato la validita’ dell’idea di un cosino largo 2 ceentimetri in grado di monitorare I consumi di tutta casa senza bisogno di nessuna conoscenza di elettronica: basta un rotolo di nastro adesivo, e PowerDuino Standalone e’ operativo! Il nastro serve ad attaccare la fotoresistenza al led presente sui normali contatori elettronici; 30 secondi per effettuare la calibrazione (da farsi solo la prima volta, poi verra’ mantenuta anche staccando la batteria), e poi il logger inizia a registrare. Presto I sorgenti saranno disponibili sul blog per chiunque desideri costruire l’apparecchio in proprio. Per chi non ama il fai da te, il modello standalone costera’ 30 euro e il modello da quadro 65.

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Fabiano. said, on 6 aprile 2013 at 18:18

    Complimenti Jump.

  2. Ccriss said, on 6 aprile 2013 at 19:03

    Ottimo Jump, come al solito!
    Alla fine sei tornato all’Arduino originale, Luigino che tipo di problemi aveva?

    • jumpjack said, on 6 aprile 2013 at 19:49

      Luigino mi ha fatto perdere un anno a cercare di programmare OpenLog e Ardulog, facendomi credere che fossero difettosi… quando invece è la Luigino a essere difettosa! Appena collegato a una Arduino Uno originale, tanto OpenLog che ArduLog li ho riprogrammati in 10 secondi!!!

  3. jumpjack said, on 6 aprile 2013 at 19:48

    A proposito, per chi non era sul posto… Il ferro da stiro ha un motivo, non sono impazzito!🙂
    Per poter far vedere al pubblico impaziente un led che lampeggiasse rapidamente invece che una volta ogni 30 secondi, avevo bisogno di un oggetto ad alto consumo: i 1000 watt del ferro facevano lampeggiare il led 2 o 3 volte al secondo rendendo immediatamente comprensibile il meccanismo su cui si basa PowerDuino.

    Il resto dell’installazione consisteva (dopo mettero’ delle foto) in una arduino che, grazie a una fotoresistenza, e a una scheda a relè, faceva accendere una lampadina quando si passava una mano sulla fotoresistenza facendogli ombra.

    Il cartellone ARDUSUMO non c’entra niente, era relativo ai miei vicini di tavolo!

    Che, a proposito, erano anche gli organizzatori della fiera, che desidero ringraziare per l’ottima opportunità offeta.

    Ho anche scoperto che tra qualche mese c’è un’altra fiera sempre a Roma (MakerFair – 3-6 ottobre 2013), e che sempre a Roma è nato, giusto quest’anno, un gruppo di “arduinomani”, l’Arduino User Group Roma, i cui membri si incontrano menislmente per trovare nuovi modi per far danni con Arduino😉
    Invece tra meno di un mese, il 5 maggio, c’è la “Domenica dello smanettone”, alias “Geek Sunday“.


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: