Jumping Jack Flash weblog

Diario Elettrico StartLab Open “Street”

Posted in ambiente, auto elettriche by jumpjack on 17 febbraio 2013

http://img.chiarezza.it/sites/default/files/styles/automobile/public/auto_pic_upd_dir/00020330.jpg”>

La minicar “Open” nasce ad opera della ditta italiana StartLab, nata nel 1998.
Inizialmente ne esistevano 4 modelli: Golf, Hobby-Work e Street.

Un tempo era venduta, a Roma, presso Fashion Motors, sul cui sito permangono foto e schede tecniche, probabilmente all’insaputa dei gestori stessi del sito, vistoche non vendono più questo mezzo da anni…
Per i posteri, quindi, casomai alla Fashion Motors decidessero di dare una ripulita all’hard disk, ho salvato altrove i dati che sono riuscito a trovare sul sito, a iniziare da questa completa tabella riassuntiva delle caratteristiche.

Golf: 2 kW, 29 km/h, 9000 Euro

Telaio in lega di alluminio
Carrozzeria in ABS
Motore elettrico posteriore
Potenza 2.4 kW
Trazione posteriore
Alimentazione 4 batterie 100Ah Pb-gel
Velocità massima 25 Km/h
Autonomia circa 80 km
Lunghezza 2380 mm, Larghezza 1370 mm, Altezza 1510 mm
Peso con batterie 372 kg

Hobby & Work: 4 kw, 38 km/h, 11.300 Euro

Telaio in lega di alluminio
Carrozzeria in ABS
Motore elettrico posteriore
Potenza 4 kW
Trazione posteriore
Alimentazione 4 batterie 100Ah Pb-gel
Velocità massima 38 Km/h
Autonomia circa 70 km
Lunghezza 2345 mm, con bullbar esteso 2595
Larghezza 1260 mm, Altezza 1540 mm
Peso con batterie 450 kg

Nella pratica, l’unica che abbia senso utilizzare in strada à la versione, appunto, “Street”, che stando a una vecchia versione del sito startlabspa.it era in vendita, nel 2008, anche in versione al litio con 90 km di autonomia.

Street: 4 kW, 45 km/h, 12000 euro

Peso senza batterie 310 kg
Peso con batterie 480 kg (piombo), 410 kg (litio)
Carrozzeria in ABS
Bagagliaio 135 litri
Potenza 4 kW
Trazione posteriore
Pendenza superabile 18%
Alimentazione 4 batterie 100Ah Pb-gel
Velocità massima 45 Km/h
Autonomia: 45 km piombo, 90 km litio

Oggi sembra sia ancora venduta in questi negozi di Prato e Firenze, con ben quattro “batterizzazioni” al litio che permettono autonomie da 40 a 120 km.

Nei commenti trovate le impressioni di un utente che ha aquistato una Street al piombo nel febbraio 2013.

45 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Fabiano said, on 17 febbraio 2013 at 12:21

    Finalmente la ho per le mani.
    Cominciamo con i primi studi:
    oggi ho smontato i sedili ed il cruscotto per raggiungere le batterie ed il caricabatterie ed ora la sto ricaricando.

    Le batterie sono queste:

    Il caricabatterie che spero sia buono anche per le litio è questo:

    La centralina ed il motore non sono riuscito a raggiungerli per vedere di cosa si tratta, vedrò in seguito.

    • jumpjack said, on 17 febbraio 2013 at 21:28

      Batterie notevoli! Avevo capito che erano da 100Ah, quindi immaginavo il solito 100Ah@C20, invece sono 145Ah@C20 e 118Ah@C5 ! Cioè erogando 20A “durano” 5 ore! In sostanza, sono da 150 Ah.

      E il datasheet dice addirittura che scaricate a 75A durano 86 minuti, e a 92 Ampere durano un’ora! Come dire che potrebbero permettere alla Street di viaggiare alla massima velocità, o persino in salita, per un’ora! (4kw a 48V corrispondono a 83 ampere di consumo di picco).
      Certo, questo ha un prezzo: 176kg di batterie invece dei 130 del birò; significa probabilmente che in partenza è un disastro… (il peso non influisce sulla velocità massima raggiungibile, se le batterie possono erogare 83A).
      Sono molto curioso su questo punto dell’accelerazione, perchè sia la Street che il clone Movitron Teener vengono dati per 0-40 km/h in 3,3 secondi, voglio proprio vedere… Secondo me sono 33, hanno sbagliato la virgola!😉

      Le batterie “equivalenti” per il birò, da 100Ah, sarebbero le HZB-EV12-100, date per 61Ah/1h, quindi apparentemente identiche a quelle del birò.

      Birò: 39 Wh/kg
      Street: 39,5 Wh/kg

  2. Fabiano said, on 17 febbraio 2013 at 12:26

    Ti porgo una domanda pazza:
    Pensi che questi:

    http://www.ebay.it/itm/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=170990877197&ssPageName=ADME:B:WNARL:IT:1123

    attaccati singolarmente uno ad ogni batteria, riescano a caricarle?

  3. Fabiano said, on 17 febbraio 2013 at 21:37

    Ho rimontato tutto.
    Provata nel garage cammina, a primo impatto sembra avere un buon dosaggio dell’accelleratore, non da strappate forti ma forse potrebbe anche dipendere semplicemente dalle batterie ancora scariche.
    Sembra essere una bella macchinina.
    Ora la lascerò tutta la notte a ricaricare e domani farò un altro pò di prove.

    Intanto ecco altre foto:
    Motore:

    Controller:

    Altri componenti:

    e questo cos’è

    • jumpjack said, on 19 febbraio 2013 at 22:51

      L’aggeggio MITSUBA dovrebbe essere il relè delle frecce (serve per fare rumore così non te la scordi accesa):
      link

      La centralina sembrerebbe essere una “Curtis PMC Sepex DC Motor Controller” (ma che ficata ‘sta cosa che uno scrive mezza parola e Google la completa da solo…🙂 ), ma se non si vede l’etichetta non si può capire che modello..

    • jumpjack said, on 19 febbraio 2013 at 22:59

      Ah, l’etichetta della centralina è sul lato piccolo dalla parte opposta dell’attaccatura dei fili:
      link
      Mi sa che è impossibile fargli una foto, vero?

      • Fabiano said, on 20 febbraio 2013 at 16:19

        Appena avrò un pochino di tempo vedrò di poter smontare il bagagliaio per fare una foto all’etichetta,

  4. Fabiano said, on 17 febbraio 2013 at 22:35

    il caricabatterie sembra essere programmabile chi sa se si puo programmare per le batt a litio e se in rete si trova il prog con i parametri ?

    http://www.emrol.be/docs/PSW_hand_I.pdf

  5. Fabiano said, on 18 febbraio 2013 at 20:15

    Oggi ho fatto una nuova scoperta !!!
    La macchinina è dotata di un pulsante che se spinto ne aumenta la potenza, ottimo ed utilissimo nelle ripartenze in salita.
    Non vedo l’ora di assicurarla per provarla in percorsi cittadini.

  6. Fabiano said, on 19 febbraio 2013 at 21:37

    Ciao Jumpjack,

    allora oggi ho fatto l’assicurazione 346 euro all’UNIPOL è stata la meno cara di tutte.

    Sono uscito per la strada ed ho provato un pochino di km, per ora solo 7 km, domani ci andrò a lavoro e saranno 20 andata e ritorno.

    Oggi comunque dopo i 7km non si è accesa nessuna spia di indicazione che si stesse scaricando, quindi credo che le batterie non siano tanto rovinate ma domani farò la prova per 20km, e poi vedrò fin quando si accenderà la spia.

    In pianura raggiunge abbastanza presto la velocità di 40 km orari, ma non in 3 secondi, sulla scheda tecnica diceva che le salite affrontabili erano del 18% quindi non credo possa fare salite impegnative si vedrà.

    Presto altre novità.

    • jumpjack said, on 19 febbraio 2013 at 22:45

      Ottimo, siamo alla resa dei conti dunque!
      Potresti per favore riprendere il cruscotto durante un’accelerazione da 0 a velocità massima? Così provo a tracciare un grafico di confronto con Twizy e scooter vari.

  7. Fabiano said, on 20 febbraio 2013 at 16:34

    Per oggi 25km assicurati e non si è ancora accesa nessuna spia. Ha ancora una buona ripresa anche in salita quindi non sembra scarica, ma quando porò rischiare vedro di farla camminare finchè non si fermerà e vedremo i km effettivi di autonomia.
    Comunque per me è già più che sufficiente.
    Ieri ho misurato anche la potenza di assorbimento del caricabatterie ha avuto un picco massimo di 710 W, la maggior part

    e del tempo ha caricato a 690 W per poi stabilizzarsi per buona un ora almeno che sono riuscito a vedere io sui 80 W.
    Avevo percorso sui 13 Km circa e per ricarsi è stata 3 ore e 30 minuti attaccata, consumando 0,80 Kw.

    Qui il filmato dell’accellerazione non so se è venuto bene :

    http://tinypic.com/r/6srup2/6

    • Fabiano said, on 20 febbraio 2013 at 16:39

      Scusa i km sono 15 non ancora 25 ho errato la battitura.

    • jumpjack said, on 20 febbraio 2013 at 19:09

      Ottimo, grazie, il video va benissim, oecco il grafico risultante:

      Ma a più di 40 all’ora non va?

      • Fabiano said, on 21 febbraio 2013 at 17:56

        In pianura a raggiunto 50 Km/h
        In una normale strada un pò in salita non schioda da 40 Km/h

  8. Fabiano said, on 21 febbraio 2013 at 18:02

    Senzazionale 40Km di autonomia testati personalmente in percorso misto, e non siè neanche spenta si è appena accesa la spia rossa di riserva, quindi credo abbia ancora un pochino di autonomia, ma il risultato raggiunto è già molto soddisfacente.
    Quindi:
    Velocità max 45Km/h
    Autonomia 40Km abbondanti

    Oggi misurerò quanto sarà il consumo in kw per ricaricarla.

    • Fabiano said, on 23 febbraio 2013 at 18:52

      circa 8 ore per un consumo totale di 5kw

      a circa 20centesimi a kw consumato ho speso 1 euro per 40km, buon risultato visto che con la macchina diesel 40km mi costano circa 8 euro se non sbaglio.

  9. Fabiano said, on 23 febbraio 2013 at 18:31

    Dopo l’estrema soddisfazione avuta dal mio fantastico maxiscooter elettrico, sto assaporando il gusto della macchina elettrica e sono sempre più convinto che prima o poi ne comprerò una 4 posti per tutta la famiglia.
    Per ora però intendo tenermi solo la macchinina e sto pemsando a malincuore di venderle il mio fantastico Flash6000 per utilizzare gli entroidi della vendita per un upgrade al litio della macchinina.
    Ciao.

  10. Fabiano said, on 26 febbraio 2013 at 21:39

    Oggi con un mio amico abbiamo smontato le ruote davanti ed ho scoperto che praticamente viaggiavo con le pasticche attaccate ai dischi per problemi alle pinse dei freni.
    Quindi i 40km che ho fatto li ho fatti praticamente frenando.
    Sicuarmente ora che abbiamo sistemato le pinse dei freni e con l’arrivo della bella stagione i km sicuramente aumenteranno.
    Ho conosciuto in rete un signore che con le batterie delle stesse prestazioni delle mie montate sotto una G-wiz percorre fino a 120km, sarebbe un sogno.

  11. Fabiano said, on 26 febbraio 2013 at 21:47

    Jump volevo chiederti:
    secondo te si potrebbe riprogrammare la centralina per aumentare la velocità non di molto basterebbe portarla a 60km/h da 45km/h.
    Conosci percaso qualcuno in grado di farlo ?
    Inoltre potresti aiutarmi a trovare qualcuno che possa programmare il caricabatterie per mandarlo più veloce, come è ora consuma poco solo picchi da 700w ma ci mette 7 8 ore a caricare tutte le batterie da 0.
    Lo scooter che è 72 Volt si ricarica in 3,5 ore ma il caricabatterie a picchi da 1700w, vorrei raggiungere lo stesso tempo molto più comodo.

    il caricabatterie sembra essere programmabile chi sa se in rete si trova il prog con i parametri ?

    http://www.emrol.be/docs/PSW_hand_I.pdf

    • jumpjack said, on 26 febbraio 2013 at 22:48

      Devi riuscire a fotografare l’etichetta della centralina; tecnicamente aumentare la velocità è semplice, basta aumentare la tensione mantenendo limitata la corrente massima… ma bisogna vedere se la centralina te lo permette, e in caso negativo cambiarla. So che le Kelly e le SEVCON sono molto programmabili, ma le seconde costano un occhio e credo siano programmabili solo in fabbrica, le prime non so.
      Non so dirti del CB, forse fai prima a comprarne uno più potente, tanto con batterie da 150Ah non dovresti avere problemi a caricarle anche a 40 o 50A (ma dipende sempre da cosa dice il datasheet).

      • Fabiano said, on 26 febbraio 2013 at 23:03

        Grazie Jump, vedrò se riesco a fare una foto dell’etichetta, per il datasheet non so se è sul sito che avevi trovato dove le vendevano.

  12. Fabiano said, on 3 marzo 2013 at 20:11

    Chissà se a qualcuno piacerà la versione che ho creato con rollbar ?

  13. Fabiano said, on 9 marzo 2013 at 9:15

    Ciao Jump sai per caso qulcosa di questo punto di ricarica ?
    sembra essere vicino alla Fiera di Roma,
    la stazione di Via Portuense 1645-48 (Gestita da SEM) che è non soltanto gratuita, ma viene effettuata grazie a energia proveniente da fonti rinnovabili.

    • jumpjack said, on 9 marzo 2013 at 13:08

      Probabilmente e’ quella DENTRO la fiera, dove ho ricaricato la czero proprio l’altro giorno. Il “progetto-civetta” SEM e’ ormai morto, credo servisse alla fiera solo per avere finanziamenti, pero’ la colonnina, gestita da enel, funziona ancora. Solo che sta DENTRO la fiera, quindi mi sa che tocca pagare per usarla! Io sono entrato gratis perche’ dovevo presentare un libro… Cmq ci sono altre due colonnine enel nel centro commerciale li’ accanro, Commercity.

      Sent from my Sony Ericsson Xperia mini pro

      • Fabiano said, on 9 marzo 2013 at 13:40

        Ma sono libere o c’è bisogno della tessera Enel ?
        La presa è SCAME 4 poli o normale ?
        Grazie delle info.
        Ciao.

        • jumpjack said, on 9 marzo 2013 at 15:39

          Cerca nel blog, ci sono gli schemi elettrici e meccanici della scame, che l’anno scorso regalavano all’ufficio mobilita’ di piazzale degli archivi 40 a Roma. Le colonnine ENEL sono tutte a pagamento, hanno sia presa scame che un’altra che non so, e l’unico contratto possibile costa 25 euro al mese.

          Sent from my Sony Ericsson Xperia mini pro

          • Fabiano said, on 9 marzo 2013 at 17:48

            Ma veramente ?
            anche quelle all’interno della fiera e del centro commerciale sono a pagamento ?
            Ma potevano inventarsi una card a consumo no ?
            Io ricarico sempre a casa, ma volendo andare a Roma con lo scooter dovrei per forza abbonarmi a 25 euro al mese ?
            (ma lo fanno a posta ?)

            • jumpjack said, on 9 marzo 2013 at 19:07

              Certo che lo fanno apposta.🙂
              Perchè pensi che in TV non passi NESSUNA pubblicità di NESSUN mezzo elettrico, tranne la Twizy, progettata apposta per far pensare che i messi elettrici siano inutili e ridicoli?

              La card a consumo gliela chiediamo da 2 anni, quindi conoscono benissimo le esigenze di noi scooteristi elettrici.

              • Fabiano said, on 9 marzo 2013 at 19:30

                Praticamente uno se si compra una Twizzy 25 euro li deve dare all’enel 50 euro alla Reanault oggni mese 75 euro
                la compra solo per l’ambiente non certo per risparmiare ?
                va be
                almeno non si inquina

  14. Fabiano. said, on 29 marzo 2013 at 20:19

    Raggiunti 600 Km di soddisfazione.
    Ed è ancora al piombo pensate quando e se diventerà al litio.
    Confermo che è uno spasso viaggiare in elettrico.

  15. Fabiano. said, on 30 marzo 2013 at 15:47

    Oggi con mia grande soddisfazione è venuto atrovarmi JumpJack al quale ho fatto provare le mie due perle, la macchinina e lo scooter,
    ora sono anzioso di avere le sue recensioni.

    • Fabiano said, on 10 aprile 2013 at 17:37

      nuovo traguardo 800 km e con le temperature più alte si allunga l’autonomia. Per ora 50 km e non si è accesa alcuna spia che indichi scarico, il voltomentro che ho installato segna 47 di solito quando si accende la spia segna 45 volt naturalmente.

      • Anonimo said, on 15 aprile 2013 at 3:51

        Ciao a tutti,sono un fortunato possessore della Start lab open street,ma per problemi di spazio sono costretto a venderla. Sapete dirmi a quanto posso venderla ? È blu con interni beige cerchi in lega,del 2007 con 10mila km. Grazie. Marco (mi)

        • Fabiano said, on 15 aprile 2013 at 9:04

          Dipende tutto da come è tenuta la macchinina, ad esempio le batterie sono mai state sostituite ?
          Apri un annuncio su ebayannunci con qualche foto e metti un prezzo tipo 3500 o 4000 se le bateerie sono buone, oppure meno purtroppo molto meno se le batterie sono da sostituire perchè costicchiano un tantino.
          Se metti l’annuncio indicacelo, così quando qualcuno mi chiede info sulla mia posso publicizzare il tuo annuncio, te lo dico perchè spesso qualcuno mi dice se se ne trovo altre come la mia, anche se però non sono sicuro che chiunque me lo chieda poi sia disposto ad effettuare l’acquisto forse perchè ancora spaventati dal modo di viaggiare in elettrico.

  16. […] L’altro giorno ho finalmente avuto il piacere, grazie alla cortesia di Fabiano, di guidare di persona una StartLab Open, versione “Street” (v. anche altro post). […]

  17. […] L’altro giorno ho finalmente avuto il piacere, grazie alla cortesia di Fabiano, di guidare di persona una StartLab Open, versione “Street” (v. anche altro post). […]

  18. […] L’altro giorno ho finalmente avuto il piacere, grazie alla cortesia di Fabiano, di guidare di persona una StartLab Open, versione “Street” (v. anche altro post). […]

  19. Open start lab street 48 volt - Pagina 4 said, on 17 settembre 2013 at 20:57

    […] "street"?) Le altre forse erano VERE e proprie GOLF cart, fatte per stare nei campi di golf. Diario Elettrico StartLab Open “Street” | Jumping Jack Flash weblog Ovviamente senza CoC non si può sapere, e immagino sia impossibile reperirlo. Batterie, […]

  20. Giovanni said, on 2 novembre 2015 at 16:52

    mi chiamo GIOVANNI e abito a Pantelleria.
    nella mia startlab open mi è entrata dell’acqua dove c’è il caricabatterie e quindi non funziona più, c’è possibilità di comprarlo usato?
    grazie.


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: