Jumping Jack Flash weblog

Diario elettrico 59 – Settembre, quanti (brutti) ricordi!

Posted in scooter elettrici by jumpjack on 10 settembre 2012

Diario di bordo

dello

scooter elettrico al litio

Zem Star 45

1500W/60Kmh/80Km


CAPITOLO 59


Clicca qui per l’INDICE DEL DIARIO

Sono passati 12000 chilometri dall’acquisto, e forse 8000 dal settembre scorso.

Fu allora che iniziarono tutti i miei problemi: l’allentamento del bauletto e soprattuto  il traballamento del freno a disco anteriore mi spinsero, finita l’estate, a portare lo scooter dal meccanico per farlo aggiustare… con tragici risultati: lo scooter ebbe un tremendo calo di prestazioni! Non riuscivo più a superare i 45 km/h!

Purtroppo, ci misi parecchi giorni per scoprire che non era colpa dello scooter o del freddo, ma del meccanico! Senza sapere cosa stava facendo, avendo trovato scollegato un morsetto, decise di riattaccarlo; così facendo, però, attivò il limitatore di velocità, che contestualmente aumenta notevolmente la potenza di spunto delle batterie.

Questa “sovrapotenza”, unita all’errore del manuale che dice di non usare mai le batterie in contemporanea (o errore del progetto, che non prevede diodi di separazione delle batterie), ha super-stressato le batterie, costrette a erogare correnti con punte di 70 ampere, cioè quasi 3C, anzichè i 25 ampere che corrisponderebbero, per batterie da 60V, a un motore da 1500W. Motivo per cui oggi, a distanza i 14 mesi dall’acquisto, riscontro problemi pesantissimi di autonomia.

In realtà, qualche giorno fa mi sono reso conto che comunque il freddo del settembre scorso giocò un suo ruolo nel calo delle prestazioni dello scooter.

Andando e tornando da lavoro (10+10 km) in un giorno freddo e piovoso, qualche giorno fa, ho riscontrato (a dire il vero per tre giorni di seguito) un grosso calo delle prestazioni: il “bip” della riserva inizia a sentirsi, su salite pesanti, già all’andata, dopo pochi chilometri dalla partenza. Nel giorno più freddo e piovoso dei tre, ho avuto quasi difficoltà a tornare a casa: sulla via del ritorno, sotto la pioggia, l’acceleratore a tavoletta su una salita neanche tanto ripida 8(sarà stata un 5%) mandava il voltmetro a fondoscala, sotto la zona rossa, sotto lo zero!

Oggi, con 28 gradi e strada perfettamente asciutta, percorrevo esattamente lo stesso tratto di strada a 55 all’ora col voltmetro a metà corsa!

Quindi sembra che sulle prestazioni abbiano grosso impatto sia la temperatura che la strada bagnata: credo cioè che l’attrito volvente delle ruote sull’asfalto bagnato aumenti parecchio lo sforzo necessario al motore per mantenere la velocità.

Questo significa una cosa molto fastidiosa: probabilmente lo scooter non riuscirà a superare un altro inverno…

Nella “fredda” giornata del test c’erano, come minimo, 16 gradi: cosa succederà quest’inverno con piogge a 5 gradi centigradi, parabrezza montato, coprigambe addosso e fari costantemente accesi, o anche accesi solo di notte… che però arriva alle 16:30?

Mi sa che mi toccherà tornare a casa a piedi…

…o caricare in ufficio (portarsi tutti i giorni 10 chili di batteria in ufficio e sentire il caricabatterie frullare per 2 ore?…)

…oppure comprare una nuova batteria, sperando che costino MOLTO meno dei 900 euro che costavano nel 2010!

 

Avendo finalmente completato il lavoro disumano di compilare l’indice completo del mio Diario Elettrico, posso qui riportare tutto lo “storico” delle “vicissitudini invernali delle batterie”:

 

7 – Limitatore di velocità e meccanici ficcanaso  (10 settembre 2011)

12 – Le batterie (13 ottobre 2011)

14b – Le batterie non vanno (9 novembre 2011)

16 – Primi grafici delle batterie (15 novembre 2011)

23 – La prova del 9 (sulle batterie) (22 gennaio 2012)

25 – Un bel guaio! Non sono le batterie! (27 gennaio 2012)

26 – Finalmente in riparazione (23 febbraio 2012)

27 – Trovato il “guasto”  (27 febbraio 2012)

31 – Batteria con patate

33 – Ancora sulle batterie al forno

39 – Prestazioni eccezionali (23 marzo 2012)

40 – Ancora sulle prestazioni eccezionali (24 marzo 2012)

20 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Gianni(turbo) said, on 10 settembre 2012 at 22:07

    Carica in ufficio, tu che puoi.
    Io se riesco nell impresa dovrò attaccarmi… Alla spina.

  2. Gianni(turbo) said, on 11 settembre 2012 at 6:56

    Non si può dire che non lo usi… 12000 km

  3. jumpjack said, on 11 settembre 2012 at 7:52

    Insomma… 12000 pensavo di farli in un anno invece che in 15 mesi, ma ho avuto diversi “fermo-macchina”, e ormai posso usarlo solo per andare a lavoro invece che per gironzolare silenziosamente senza meta…😦

  4. flaviano said, on 11 settembre 2012 at 8:43

    J. per consolarti ti dico che il mio da giovedì è in riparzione.. vi ricordate quel rumorino che avevo.. bè non ce la facevo più a sentirlo così ho chiamato il referente che fino a ieri ho sentito,e lo stavano riparando(oggi dovrei riaverlo,vi tengo informati),in un primo momento pensavano di aver capito il problema ma smontandolo non hanno risolto nulla così hanno fatto il filmato dello scooter in movimento con rumore annesso e lo hanno mandato in Olanda per info,ora sembrano che abbiano capito.. Se ho novità,oggi vi faccio sapere..:-/

    • gianni(turbo) said, on 11 settembre 2012 at 9:09

      potrebbe pure essere i sensori di hall,
      il tuo è sempre uno ZEM? nel caso fosse il motore potresti prendere quello di Jumpjack, dovrebbe averne uno in più…

  5. gianni(turbo) said, on 11 settembre 2012 at 9:13

    @jumpjack temo allora che i tuoi pacchi batterie siano oltre il giro di boa, quanti cicli (anche parziali) hanno fatto 300? sarebbero pochini in tal caso.
    la giustificazione potrebbe essere il maltrattamento iniziale.
    dovresti provare a metterci un wattmetro e vedere quanta energia tiri fuori….

  6. flaviano said, on 11 settembre 2012 at 9:20

    No io ho il Bertini,la batterie a differenza di J. vanno molto bene.. e anche il motore,se non fosse per quel rumore.. oggi vediamo.. per adesso comunque ho fatto 1800km..

  7. Ccriss said, on 11 settembre 2012 at 9:34

    Anche io ho avuto una lunga serie di problemi, ormai ho capito che la gran parte di questi mezzi è fatta davvero male.
    Io ad esempio ho avuto ogni genere di problema, dal meccanico al elettronico, uno dei motti dovrebbe essere l’elettrico è quasi assente di manutenzione, ma sti mezzi economici non lo sono affatto. I cinesi li vendono a 500Euro, poi chi li importa li vende a 2.000Euro facendo i soldi e poi “scappa”… Tanto la garanzia sulle batterie è di solito max 6mesi, il resto se anche dovesse tenere servirà a poco una volta finite quelle ed ecco che loro ci guadagnano e noi stiamo fermi con conseguente addio di molti alla mobilità elettrica. Se questo è il modo di andare avanti penso che le enormi potenzialità di questi mezzi non verranno mai sfruttate..

    Scusate lo sfogo, ma ne ho le scatole piene di riparare il mio cesso di scooter..

    Detto questo sono strafelice delle batterie Litio Ferro che ho montato, a distanza di un anno e 3mesi vanno ancora come delle giovinotte. MI spiace Jump per le tue, ma se provi a controllare le singole celle, magari ne hai un paio messe male, se lo sostituisci potrebbe riprendere a funzionare bene. Secondo me il tuo pacco batterie e durato troppo poco per pensare che sia tutto andato.

    Ccris

    • gianni(turbo) said, on 11 settembre 2012 at 9:50

      Per questo memore della vostra esperienza, facendone tesoro, ho preso uno scooter che dovrebbe essere decente dal punto di vista di telaio / ciclistica, se non altro dopo 12 anni è ancora intero non si è arrugginito, ha le ruote da 13, e tanto spazio per batterie che saranno sicuramente lipofe4 come quele di Ccriss.

      @jumpjack sei riuscito a fare qualche prova con l’IMAX che ti ho prestato?

  8. flaviano said, on 12 settembre 2012 at 9:51

    Per info:ho ripreso il Bertini,hanno cambiato dei pezzi,il rumore lo fa molto molto meno e solo se sottoposto a forte ripresa.. ma lo fa.
    mi dicono che stanno attendendo direttive dall’Olanda dove stanno visionando il filmato con lo scooter “rumorato”,mi faranno sapere appena avranno direttive.

    • gianni(turbo) said, on 12 settembre 2012 at 10:23

      a naso è un problema di controller o di sensori di hall… sarebbe da scambiare la centralina con un altra…
      dopo aver verificato le connessioni…

  9. flaviano said, on 12 settembre 2012 at 11:39

    Non ne capisco molto,nel caso farò presente quest’indicazione dovesserò aver problemi.. per adesso sto rumore strano rimane un mistero..

  10. flaviano said, on 13 settembre 2012 at 13:24

    Si d’accordo appena torna il sole lo inserisco e vi faccio sapere..

  11. simone said, on 19 settembre 2012 at 17:44

    Purtroppo gli scooter cinesini da 999 euro sono il peggio che possa capitare alla mobilita’ elettrica , si rompono dopo poco tempo e danno una pesima immagine dele potenzialita’ dei mezzi elettrici.

    Anche economicamente non so quanto possa convenire spendere ogni anno e mezzo il costo di uno scooter nuovo ( senza contare l’ inquinamento devastante dovutoagli scooter rottamati ) a mio parere meglio prendere qualcosa di piu’ duraturo ( anche usato) e usarlo tutti i gironi senza problemi , c’e’ gente che sui Vectrix ha fatto piu’ di 75000 km senza problemi .. e se si fa il conto che uno scooter da 1000 euro ne dura 10000 forse il Vectrix non e’ neppure tanto costoso in proporzione ( senza contare che si ha in mano uno scooter con freni funzionanti , telaio che non si rompe , etc etc etc )

    • GianniTurbo said, on 19 settembre 2012 at 17:52

      Vabbe, restaurato il mio inizio un attività di officina elettro scooteristica… Recupero vecchi scooter e upgrade al litio …

    • jumpjack said, on 19 settembre 2012 at 17:53

      Il problema sono le batterie estraibili.
      Il 90% di chi abita in citta’ – i potenziali acquirenti di uno scooter elettrico – sta in comdominio e non ha un box e quindi una presa di corrente dove ricaricare! E finora solo i cinesi offrono batterie estraibili, tranne la Govecs che finalmente si sta muovendo col nuovo S1.4 (quando arriverà).

      Ma comunque se con uno scooter che costa 1000 euro riesci a fare 10’000 km, ti sei comunque ripagato della benzina a 2 euro al litro!😉

  12. […] Diario elettrico 59 – Settembre, quanti (brutti) ricordi! […]

  13. […] Diario elettrico 59 – Settembre, quanti (brutti) ricordi! […]


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: