Jumping Jack Flash weblog

Diario elettrico 55 – Grafici batterie

Posted in scooter elettrici, Uncategorized by jumpjack on 8 giugno 2012

Diario di bordo

dello

scooter elettrico al litio

Zem Star 45

1500W/60Kmh/80Km


CAPITOLO 55


 

Lunghi mesi dopo l’ultimo test sulle batterie, eccone finalmente un altro; questa volta fatto mediante un sensore “shunt”, cioè interrompendo fisicamente i fili tra batterie e motre, anzichè tramite una pinza amperometrica. In realtà, mi è venuto in mente che non c’e’ bisogno di tagliare nessun filo per fare il test, visto che il filo prima di andare al motre passa per un interruttore, quindi è bastato svitare il morsetto, togliere il filo e dirottarlo sul sensore.

Si tratta di un sensore di hall usato come shunt. Cioè, sarebbe un sensore induttivo, ma montato su un PCB in cui la corrente deve passare attraverso un filo che passa sotto all’integrato di hall, che così la misura… Mi pare una grossa fesseria, perchè a questo punto tanto vale usare una resistenza di shunt, ma vabbè…

Il sensore è questo:

http://www.robot-italy.com/product_info.php?cPath=15_163&products_id=2402&osCsid=d24033e80ed601ffb062b3bd241bfcb8

Come al solito, ho voluto tenermi largo: in teoria lo scooter non dovrebbe assorbire più di 50 A di picco, avendo batterie da 60V e motore da 1500W (quindi 25 A “nominali”), quindi ho preso un sensore da 70 A. Beh, meno male!

Sì, perchè questo grafico fa davvero impressione!

Purtroppo il primo test non ha funzionato bene, la batteria della Arduino si è scaricata a metà strada… Ma ha poca importanza, i due grafici sono comunque confrontabili nella prima metà, trattandosi esattamente dello stesso percorso.

I due grafici superiori si riferiscono a test fatti senza il limitatore attivato, quindi lo scooter poteva superare i 45 km/h.

Quelli in basso sono invece stati fatti col limitatore attivo.

All’inizio di entrambi i grafici c’è un primo breve tratto fatto con una sola batteria collegata (non ho voluto fare di più per non danneggiarle ulteriormente).

Il secondo grafico è impressionante: la corrente raggiunge un picco di 70 (settanta) ampere, in pianura (=4000 watt!!!) , semplicemente affondando l’acceleratore al massimo! Infatti il cicalino della riserva ha suonato subito, anche se solo per un istante, perchè la tensione è andata a zero. Dopo l’enorme spunto iniziale,  lo scooter si assesta subito su una potenza molto più bassa.

Ora, immaginate cosa può essere successo alle mie povere batterie quando per un mese ho usato lo scooter per percorrere una volta a settimana la mia abituale “salitella” del 23% (lunga per fortuna solo 50 metri), ma con il limitatore attivato per sbaglio dal meccanico, e una sola batteria collegata!! Non avrò raggiunto i 140 ampere (spero…), ma probabilmente almeno 100 sì… e con batterie LiIon da 24 Ah, che a quanto ne so tollerano al massimo scariche da 2C, cioè 48 A!

In sostanza, le ho cotte.

E senza fare io niente di sbagliato: ho solo seguito il manuale alla lettera e portato lo scooter dal meccanico!

La mia conclusione tecnico-scientifica è CHE PALLE.

Tanto più che oggi, rientrando in casa con le batterie in mano, a una (ovviamente quella già disastrata) si è staccata la maniglia e si è schiantata al suolo..

Come dicevo, CHE PALLE.

Adesso ho risistemato la batteria, ma ovviamente solo meccanicamente, perchè chimico-fisicamente non credo di potergli fare niente, a quanto ne so i danni da sovrascarica sono permanenti.

Oggi mi è anche arrivato il magnetotermico di ricambio, ovviamente dopo aver inseguito il corriere Bartolini per mezza Roma per una settimana per capire dove me lo avevano portato. Una volta che lo avrò sostituito, potrò finalmente fare nuove prove di autonomia attendibili: ho infatti notato che quando arrivavo, le volte scorse, all’autonomia-limite di 60-70 km, arrivato a casa mi accorgevo che o il magnetotermico si era surriscaldato, o che aveva proprio “staccato” e stavo viaggiando con una batteria sola!

Adesso finalmente ci sono di nuovo 30 gradi come il giorno dell’acquisto e ho il magnetotermico nuovo come in origine. Chissà che per magia non scopra che le batterie invece non sono cotte ma hanno ancora 86 km di autonomia!🙂 (sì, come no, quella con l’interruttore sano “suona” già dopo 1 km di viaggio…)

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Anonimo said, on 8 giugno 2012 at 22:52

    Grande Jump sei riuscito a collegare il sensore e leggere i dati, ben fatto..
    Se ho capito bene, da quello che hai loggato sembra che con il limitatore attivo il motore chiede piu’ energia, mentre senza paradossalmente meno, ma forse ho capito male.. A me questo comportamento non è chiaro, forse passa da High torque (45Kmh) a High Speed(70kmH) piu’ che essere un vero limitatore usando il cambio di configurazione del motore da stella delta / wye a star

    Boh….

    Comunque hai ragione con questi scooter qui è una palla, io sto soffrendo con il disco anteriore che ha iniziato a vibrare, credo si sia rovinato…

  2. gianniturbo said, on 9 giugno 2012 at 8:11

    Se cominciano ad andare sotto il voltaggio di targa quasi sicuramente hai qualche elemento in sofferenza. Devi aprire il pacco e controllare uno per uno i blocchi logici della serie, e ricaricarli con un caricabatterie specifico tipo imax B6. Dovresti tirare fuori 3 fili da 7 poli in 3 gruppi da 6s e bilanciarli prima che sia troppo tardi.

  3. jumpjack said, on 9 giugno 2012 at 9:43

    Ma per ricaricare un singolo blocco devo scollegarlo dagli altri??
    Dove trovo l’imax B6 in negozi online italiani?

  4. gianni(turbo) said, on 17 luglio 2012 at 11:32

    puoi caricare il singolo blocco, basta che la bateria non sia collegata ne allo scooter, ne al caricabatterie, in italia ti costa il triplo, se ne vuoi uno te lo presto / vendo e poi me lo ordino in cina come al solito, però dimmelo entro meno di una settimana.

  5. […] 55 – Grafici batterie […]

  6. […] Diario elettrico 55 – Grafici batterie […]


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: