Jumping Jack Flash weblog

Diario elettrico 40: ancora sulle prestaizoni eccezionali

Posted in scooter elettrici by jumpjack on 24 marzo 2012

Diario di bordo

dello

scooter elettrico al litio

Zem Star 45

1500W/60Kmh/80Km


CAPITOLO 40


Clicca qui per l’INDICE DEL DIARIO

Nuovo test con la configurazione in parallelo: riporto qui quanto scritto nel commento al precedente post:

Non ho raddoppiato l’autonomia ORIGINARIA (45+45 km di bordo), ma quella “ridotta” che riscontravo negli ultimi giorni (27+27 km): giusto oggi sono riuscito a fare 68 km complessivi, ma “spingendo parecchio”: sempre a 50 all’ora o più, spesso anche a 60, punte di 70, e 5 km li ho fatti anche in due persone in salita🙂 . I 45+45 km di autonomia invece li avevo raggiunti non superando mai i 45 km/h.
Interessante la “riaprtizione” dei km:
primi 55 km: sempre entro prima tacca della batteria, anche in salite impegnative
successivi 10 km: entro la seconda tacca della batteria, in riserva nelle salite
ultimi 3 km: fisso in riserva, spia sempre accesa, salite impossibili.

In precedenza, “alle origini”, con batteria singola, a 45 km/h:
primi 30 km: sempre “fuori riserva”
successivi 10 km: spia della riserva nelle salite
ultimi 5 km: salite impossibili.

Negli ultimi mesi, con batteria singola:
Primi 2 km: sempre “fuori riserva”
Successivi 20 km: spia della riserva alla minima salita
Ultimi 5 km: salite impossibili.

Notare però che con la configurazione in parallelo mi pare che le batterie scaldino un po’ più di prima (mentre invece dovrebbero scaldare molto meno, boh?). Forse sarà bene mettere quei famosi diodi (da 12 euro l’uno!)

Tagged with:

33 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Simone said, on 24 marzo 2012 at 22:05

    In realta’ le batterie non dovrebbero scaldare MAI , se una batteria al litio scalda e’ destinata a morte certa in breve tempo , dovresti controllare la resistenza interna delle tue celle , probabilmente ne hai qualcuna in crisi che sta uccidendo le altre ( questo e’ il motivo per cui gli scooter seri non mettono mai celle in parallelo , sebbene un parallelo di cilindriche sia molto piu’ economico di una prismatica piu’ grande)

    p.s. se metti i diodi perdi la possibilita’ del Regen

    • jumpjack said, on 24 marzo 2012 at 23:16

      “mai” mi sembra esagerato, per un affare che eroga dai 4 ai agli 8 ampere! Se poi metti vicini 96 di questi affari (in gruppi di 6)…

  2. Simone said, on 25 marzo 2012 at 0:02

    un leggero riscaldamento e’ accettabile solo a fine carica se si carica a correnti elevate , diciamo dallo 0.5C in su

    pero’ in scarica le batterie non dovrebbero proprio scaldare , non lo fanno neppure le piombo !!! Tutto il calore che c’e’ e’ energia che viene persa dall’ autonomia

    • jumpjack said, on 25 marzo 2012 at 14:09

      boh, in scarica le correnti non sono molto più elevate che in carica?
      La resistenza interna è sempre quella, se fa scaldare le batterie in carica, non dovrebbe farle scaldare anche in ricarica?
      Mi sa che ho ancora molto da imparare…

      • Simone said, on 26 marzo 2012 at 9:50

        Le reazioni chimiche all’ interno della batteria hanno un verso preferenziale non sono simmetriche , e sia la resistenza che il rendimento di conversione sono notevolmente diversi in scarica o in carica

  3. GianniTurbo said, on 25 marzo 2012 at 14:20

    a proposito il zem ha il regen? (questo spiegherebbe l’unico cavo sia per scarica che ricarica)

    • jumpjack said, on 25 marzo 2012 at 14:47

      Lo star 45 no. Lo smash 54 non so.

    • Simone said, on 26 marzo 2012 at 9:48

      Il regen c’e’ o meno a seconda del tipo di transistor presenti nella centralina , se sono bipolari allora e’ possibile avere il regen , se sono di vecchio tipo non si puo’.

      Non c’e’ differenza nelle connessione , semplicemente e’ la centralina che usa gli avvolgimenti del motore come induttanze di un buck-boost per trasferire corrente dal motore alle batterie.

      Un altro prerequisito e’ che le batterie sia in grado di accettare correnti di carica elevate in ingresso , e non tutte le batterie sono in grado.

      Un altra ottimizzazione e’ se la centralina e’ di tipo BLDC oppure sinusoidale , ad esempio nei vecchi E-max (2007-2010) la centralina era BLDC ed il regen era attivato solo su richiesta , nei nuovi con centralina Sevcon invece e’ stadard ( ovviamente con mappature diverse se si tratta di batterie al piombo o batterie al litio)

      • jumpjack said, on 26 marzo 2012 at 12:10

        Credo che esistano (almeno) due tipi diversi di recupero in frenata: uno che prende energia dal motore stesso, uno che attacca una dinamo ulteriore. Almeno così mi è sembrato di capire.

      • Simone said, on 26 marzo 2012 at 16:14

        AAARRGHHH da dove ti e’ arrivata quest idea della dinamo aggiuntiva … non ha senso quando si ha un grosso motore elettrico perfettamente reversibile metterci una dinamo ( neppure un alternatore piu’ efficiente .. proprio una dinamo anni 60 con spazzole ed inefficienze) per recuperare l’energia .

        • jumpjack said, on 26 marzo 2012 at 19:34

          E’ quello che pensavo anch’io… finche’ da qualche parte ho letto di questa dinamo (almeno in due posti, che naturalmente non ricordo…)

      • Simone said, on 26 marzo 2012 at 16:15

        😀 paradossalmente mi sto occupando proprio in questi giorni dello studio di un Kers per una societa’ che produce piccoli camion e ti assicuro che tra tutte le opzioni che stiamo vagliando la dinamo proprio non c’e’😀

  4. GianniTurbo said, on 27 marzo 2012 at 20:12

    Quindi si potrebbe cambiare centralina allo zem e batterie permettendo avere la regen… e magari scegliere la curva di erogazione…
    Dacci qualche dritta simone…

    • Simone said, on 28 marzo 2012 at 23:17

      Onestamente sul telaio dello Zem non ci spenderei molto , considera che le centraline piu’ economiche con cui giochicchio valgono almeno 350 euro o piu’ (Curtiss 1234 , Sevcon Gen4 , Sigmadrive ACT425S) pero’ si tratta di centraline da almeno 4Kw continuativi e 10 di picco , potenze che potrebbero accartocciare tranquillamente un telaio come quello dello Zem.

      Poi uno e libero di fare quello che vuole … con 800 euro di centralina ed 1000 euro di Enertrac uno puo’ farsi tranquillamente un sistema da 10 Kw contianuativi e 30 Kw di picco , pero’ 30Kw sono circa 42 CV .. io 42 CV sul telaio di uno Zem non ce li vedo , viceversa ci sono telai in giro che sono gia’ stati certificati per potenze continuative fino a 15Kw , il Vectrix e l’ E-max .. anche se ovviamente si tratta di cose un po’ al limite ( soprattutto per l’E-max che passati i 130 Km/h diventa abbastanza instabile).

      • jumpjack said, on 29 marzo 2012 at 18:40

        Ah Ah ah, 42 cavalli sullo Star45!!!😀😀
        CRUNCH! :-p😉

        Comunque stavo pensando: “metà prezzo” per uno star 45 significa 1950 euro; le batterie, sfuse, costano 900 euro l’una.
        Secondo me è un affare comunque: uno si compra le batterie e rivende l’ “incarto”, magari per un migliaio di euro, visto che è chilometri-zero!

        • GianniTurbo said, on 29 marzo 2012 at 20:40

          900 l’uno allora? facciamo così io mi compro tutto, mi prendo le batterie e caricabatterie e ti vendo lo scooter senza le batterie per i pezzi ci stai? grigio metallizato, c’è pure il parabrezza. fammi un offerta!

          • jumpjack said, on 29 marzo 2012 at 22:02

            A me lo vendi?!? Io ce l’ho già lo scooter ZEM!🙂
            Senti sul forum di jobike, lì di sicuro qualcuno lo trovi, no?

          • jumpjack said, on 29 marzo 2012 at 22:18

            A proposito di vendite… il mio vecchio motore è in vendita!
            Ho provato ad aprirlo, ma svitare le viti su un lato non è servito a niente, io pensavo si “stappasse” per poter sbirciare all’interno! Invece il “tappo” non si muove di un micron, quindi ho rimesso le viti e chissenefrega, non vorrei far danni…
            Mi è costato 242 euro, e ricordo a tutti che quando me l’hanno cambiato girava ancora fluidamente, non a scatti: ho solo chiesto che “mi sistemassero lo scooter perchè andava troppo piano”, e il venditore ha deciso di cambiare il motore. Solo che, con una batteria sola, lo scooter va piano anche col motore nuovo…
            Il motore include anche copertone originale con 7000km percorsi e freno a tamburo.
            A 200 euro più spedizionese lo piglia qualcuno?🙂

            • gianni(turbo) said, on 30 marzo 2012 at 9:21

              Che tu non sia riuscito ad aprirlo semplicemente svitando le viti, è normale, innanzitutto è incollato con un sigillante per non far entrare l’acqua, poi ci sono i magneti, va aperto con un estrattore. che io sappia gli unici interventi riguardano i sensori di Hall se va a scatti, e la sostituzione del cavo di alimentazione.
              Considera che ho contattato Helionix e mi dice che loro non fanno assistenza neanche sui loro motori, troppa mano d’opera.
              Fammi capire, quindi secondo te il motore ha qualcosa che non va o no? l’essere moscio era dipeso solo dal fatto delle batterie? quindi il venditore pur di non sentirti ha cambiato il motore?

              • jumpjack said, on 30 marzo 2012 at 10:28

                > Fammi capire, quindi secondo te il motore ha qualcosa che non va o no?
                Secondo me no.

                > l’essere moscio era dipeso solo dal fatto delle batterie?
                Mi sa di sì, ma non ho le competenze tecniche per appurarlo!

                >quindi il venditore pur di non sentirti ha cambiato il motore?
                Sì, penso che sia andata più o meno così.🙂

                • GianniTurbo said, on 30 marzo 2012 at 14:10

                  200 euro sicuramente non ce le spendo, sopratutto per un motore che non ho garanzie del corretto funzionamento, per un 80-100 euro nel caso mi accattassi un eco 909 che nasce con 500w nominali 970max.
                  più he altro sai dirmi la larghezza del carro ovvero la larghezza fra le i due bracci della forcella posteriore, presi all’interno? inoltre hai le le torque arm ? ovvero quei pezzetti con di metallo con 2 fori, tipo questa https://hightekbikes.com/shop/images/torque-arm2_lg.jpg ma rettangolare esterna.
                  inoltre voglio sperare che non l’abbia mai preso per il filo, cosa da evitare assolutaemente.

                  • jumpjack said, on 31 marzo 2012 at 21:01

                    Famo 150+spese? (ancora non so quanto siano ‘ste spese)
                    Lo metto su ebay?

            • gianni(turbo) said, on 30 marzo 2012 at 9:32

              Per le parti di ricambio ovviamente, 500 euro.
              La prima volta che caschi e ti si rompono le plastiche sei andato in pari, la sella prima o poi si buca in tutti i motorini, il parabrezza specchietti, copertoni, la centralina credo costi più del motore,
              Io in 13 anni sul piaggio liberty ho cambiato 2 volte le plastiche, una volta il motore, 4 volte la sella, 3 bauletti, non so quanti specchietti e copertoni, 3 volte le pasticche dei freni 5 le ganasce dietro, il contachilometri, il faro, il guscio del faro, etc… parabrezza come i calzini, uno ogni 2-3 anni.

              • jumpjack said, on 30 marzo 2012 at 10:30

                No, ho già in programma fin dall’inizio che, una volta che la meccanica va in pezzi, tengo le batterie e le monto su un altro scooter!🙂 Ma su uno scooter che sarà nuovo tra due anni!

                • GianniTurbo said, on 30 marzo 2012 at 12:28

                  comunque giusto per farti rosicare un pò il tipo lo vende a 1500…(+passaggio)

                  • jumpjack said, on 30 marzo 2012 at 13:24

                    E stai ancora lì a pensarci se comprarlo o no?!?
                    Porca paletta, se aspettavo un anno!!!😦

              • jumpjack said, on 30 marzo 2012 at 10:32

                A proposito… ma parli di comprare usato lo Star45 o lo Smash 54?

      • GianniTurbo said, on 29 marzo 2012 at 21:10

        @simone quindi centralina di fascia più bassa, per uno scooter 1500/2000 w 48-60V non sai darmi consigli? 200 euro per una tipo la kelly modello base dichiarata per 100A 72V
        http://kellycontroller.com/kbl7210124-72v100abldc-controllerwith-regen-p-56.html
        configurabile, anche se devo metterci la “tara” dovremmo ancora starci come prestazioni, o sbaglio?
        l’idea era di recuperare un qualche scooter da rottamare in regola con documenti e ristrutturarlo cambiando motore centralina e batterie, se riesco a stare stretto su centralina e motore potrei riuscire a spendere sulle batterie quel minimo che mi consentirebbe un minimo di autonomia…

  5. […] 40 – Ancora sulle prestazioni eccezionali […]

  6. […] 40 – Ancora sulle prestazioni eccezionali (24 marzo 2012) Share this:FacebookDiggMoreEmailStampaTwitterPinterestLike this:Mi piaceBe the first to like this. […]

  7. […] Diario elettrico 40: ancora sulle prestaizoni eccezionali […]

  8. Anonimo said, on 16 agosto 2015 at 14:21

    ciao sto cercando un tecnico in grado di modifcare un parametro sulla mia centralina sevcon gen4 montata su di uno scooter emax puoi aiutarmi beninifrancesco73@gmail.com 3314066195


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: