Jumping Jack Flash weblog

I computer IBM eguagliano il cervello umano… ma l’IBM tranquillizza: vince l’uomo

Posted in intuizioni, Programmazione, Scienza by jumpjack on 22 agosto 2011

Lo scorso 23 febbraio  il computer IBM “Watson” ( http://ibm.com/watson/it ) è balzato agli onori delle cronache per un clamoroso risultato: partecipando al quiz televisivo Jeopardy (l’originale da cui nacque l’italiano Rischiatutto) come un “comune” concorrente, cioè semplicemente ascoltando le domade fatte a voce dal presentatore, è riuscito a capirle e a fornire le risposte giuste, risultando alla fine vincitore contro i concorrenti umani, aggiudicandosi il montepremi di un milione di dollari.

Ecco l’inquietante video (nonchè umililante per i concorrenti umani) della trasmissione:

Un risultato così strabiliante… che l’IBM ha sentito la necessità di tranquillizzare la gente: è già da alcune settimane infatti che pubblica questo “manifesto” che suona però come un poco tranquillizzante “niente panico”:


Ma la ricerca non si ferma: pochi giorni fa l’IBM stessa ha fatto un altro annuncio clamoroso: è riuscita a fabbricare dei chip (completamente elettronici, quindi senza componenti organiche e senza collegamenti a neuroni “veri”) in grado di riprourre i processi cognitivi del cervello umano.

Per il momento ogni chip riproduce solo 256 (=2^8)  neuroni e al massimo 262’144 (=2^18) sinapsi, ma visto che ogni neurone umano ha al massimo 100’000 sinapsi, il traguardo raggiunto è sensazionale, perchè significa che adesso esiste la capacità tecnica di riprodurre un cervello umano funzionante!

Un cervello umano completo contiene fino a 100 miliardi di neuroni, ognuno con fino a 100’000 sinapsi. Si tratterebbe quindi di collegare tra loro circa 400 milioni di chip da 256 neuroni ciascuno: una cifra esorbitante, che quindi rende (fortunatamente?) ancora non troppo vicina la realizzazione di un cervello umano artificiale.

C’è da chiedersi però se questa ricerca non verrà “insabbiata” come probabillmente è già successo per quella del robot QRIO della Sony, che all’apice del suo sviluppo, quando era ormai prossimo alla commercializzazione, è stato cancellato dai progetti Sony. Cancellato… o forse “passato” a qualche ente che potrebbe avere interesse a disporre di un robot umanoide in grado di camminare e correre in modo autonomo, seppur ancora non troppo disinvolto?

QRIO

QRIO

 

E che tipo di “macchina” risulterebbe dall’unione di un androide bipede autonomo con un cervello umano artificiale?

Sarebbe ancora una macchina? Sarebbe ancora tenuta a rispettare la programmazione? Vorrebbe ancora rispettare la sua programmazione?

La discussione su “dove risieda la mente” dentro a un cervello, e soprattutto dove e come sia “codificata” la morale in un cervello umano, va avanti da alcune migliaia di anni, dai tempi degli antichi Greci. Il cervello è solo una macchina, e i pensieri solo scambi elettrochimici, oppure esite un’ “anima”, o una “entità” che noi chiamiamo “mente”? E’ sufficiente riprodurre bit per bit, neurone per neurone, questa “macchina”, per creare un cervello che sia anche in grado di provare emozioni e sentimenti, oltre che di ragionare? Sarà in grado di avere pensieri propri? Ma cos’e’ che definisce “proprio” e “spontaneo” un pensiero? Siamo noi  creare i nostri pensieri e a produrre le nostre idee, o si tratta solo di processi elettrochimici casuali che poi noi “elaboriamo”? Ma questa elaborazione stessa, è fatta di meri processi elettrochimici, oppure….????

Migliaia di domande, e c’è da chiedersi se davvero vogliamo avere le risposte.

Io personalmente vorrei non dovermi neppure fare le domande!!!

Cyborg terminator

Cyborg del film Terminator

"L'uomo bicentenario"

"L'uomo bicentenario": nel film, tratto da un romanzo di Isaac Asimov del lontano 1976, il robot chiede al suo costruttore di essere "aggiornato" ripetutamete fino a diventare umano.

 

Isaac Asimov è forse il più famoso autore di fantascienza ad aver trattato in modo continuato, approfondito e con approccio scientifico il “problema” robot; non robot com quelli di ieri, che sono al massimo bracci meccanici automatici e “pseudo-intelligenti”, ma i robot di domani… o forse, ormai, di oggi: di forma umanoide, e dotati di intelligenza vera, se non addirittura creativa (sebbene non esista una esatta definizione di “intelligenza”, men che meno “intelligenza vera“).

Ma fin dai suoi primi romanzi, c’è sempre stato un fattore comune nella “robotica asimoviana”: la tre leggi della robotica, requisito indispensabile e imprescindibile, senza il quale nessun robot è autorizzato ad uscire dalle fabbriche (del futuro). Queste tre leggi sono ormai così “antiche” e conosciute che ci sono persone che pensano che siano reali, e cioè che un robot intelligente non possa in alcun modo nuocere a un essere umano. Le tre leggi della robotica, completamente frutto della fantasia di Asimov, dicono infatti:

  1. Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno.
  2. Un robot deve obbedire agli ordini impartiti dagli esseri umani, purché tali ordini non contravvengano alla Prima Legge.
  3. Un robot deve proteggere la propria esistenza, purché questa autodifesa non contrasti con la Prima o con la Seconda Legge.

Sfortunatamente, sebbene sembrino “perfette”, è Asimov stesso, in molti racconti, a mostrarne la debolezza intrinseca, che fa sì che molto spesso i robot che le adottano finiscano sempre, in un modo o nell’altro, per nuocere all’essere umano, sebbene “a fin di bene”; un tema ripreso anche in un vecchio film italiano con Alberto Sordi, “Io e Caterina“, in cui la badante robotica era così premurosa… che alla fine diventa la guardiana del suo datore di lavoro, che si ritrova invece ad essere prigioniero. Ma “per la sua sicurezza”!

Alberto Sordi in "Io e Caterina"

Un altro tema spesso affrontato dalla fantascienza è invece la superiorità delle scelte robotiche rispetto a quelle umane, che indurrebbe le intelligenze robotiche a ritenere l’umanità un problema per il mondo, e quindi alla fine risulta necessario eliminarla. E’ così che nasce la nota saga di Terminator, che ha debuttato sul grande schermo nel lontano 1984, ma ancora nel 2009 ha avuto un quarto seguito, e ne sono in programma altri. Per l’appunto nel secondo film della serie, “Il giorno del giudizio”, si scopre che alle origini di Skynet, la rete mondiale di computer e robot che dichiara guerra all’umanità, è stata resa possibile dalle ricerche di uno scienziato; come si legge su Wikipedia:

[…]l’uomo più direttamente responsabile si chiama Myles Dyson, il direttore della Cyberdyne Systems Corporation, il quale, dieci anni prima, rinvenne i rottami del primo Terminator (un chip e un braccio), da cui sono partite le ricerche per lo sviluppo di un esercito di Terminator, lo stesso che nel futuro daranno battaglia all’umanità, nonché alle ricerche che negli anni novanta stanno portando alla creazione di Skynet su commissione del governo degli Stati Uniti.

Neppure la fantasia hollywoodiana fu in grado, all’epoca, di far inventare all’uomo il “chip pensate”: in uno strano paradosso temporale, il chip viene infatti non inventato, ma ricostruito a partire da un chip esistente arrivato dal futuro, lasciando così “alla fantasia del lettore” capire chi e come  quando, davvero, ha inventato il chip che, nel 2029, ha dato il via alla guerra dei robot contro gli umani.

Ma ora forse sappiamo che è stata l’IBM.

Con buona pace di Kurzweil, che prevedeva, fino a poco tempo fa, che avremmo dovuto aspettare fino al 2029 (? per l’appunto ?!?) per vedere un cervello umano riprodotto da un PC da tavolo. Forse ha sbagliato le previsoini, e succederà prima?

 

Proiezione di crescita della potenza di calcolo dei computer

Proiezione di crescita della potenza di calcolo dei computer

test

Posted in varie by jumpjack on 2 agosto 2011

Appunti sulla ricerca del miglior programma freeware di gestione webcam da utilizzare per videosorveglianza tramite motion detection

SOLO PROGRAMMI COMPLETAMENTE GRATUITI

TESTATI

CON RETE
—————–

Dorgem

Non richiede installazione

Motion detection

Salvataggio locale (image+video)

Internet broadcasting

Webcam singola + istanze multiple

Testo/immagini in sovraimpressione

Opensource

NON PIU’ SVILUPPATO

———-

WebcamFirst

Supporto multiwebcam freeware

Motion detection

Aree motion detection (funzionano?)

Scheduler
Allarmi via FTP, LAN, Salvataggio locale, Email, Audio

————

Vkartinek programma russo

Free: 1 cam

5 (cinque)  dollari: fino a 8 cam

Motion detection

Internet broadcasting

SENZA RETE

————-

SecureCam

multiistanza

multicam

no rete

motion-detection

———–

MJPEG Surveillance 2.0

Sembra fare le stesse cose di SecureCam, sullo stesso sito:

motion detection

no rete

IP camera

multicam

multi-istanza

aree motion detection

——–

SuperWebcam
No motion-detection
Forum-fregatura (spam)
No istanze multiple
Webcam singola
Solo salvataggio locale
Molti effetti di sovramimpressione

DA PROVARE

Senriska

Senriska è un software per la sorveglianza di stanze, appartamenti, uffici e qualsiasi altro tipo di stabile attraverso l’utilizzo della Webcam. Funziona con qualsiasi webcam sia Usb o Ip. Al rilevamento di un movimento il programma comincia a registrare sul pc il video ed automaticamente invia l’allarme via email o Sms. Moltissime le opzioni integrate.

Opensource

Multiwebcam
IP camera

Con installer, estraibile con Uniextract.
Avvisi email (ma funziona?)

No zone

No broadcasting internet

Dove salva le immagini?!?

 

———–

Vari programmi su Sourceforge

——–

WebCam Viewer is a small tool that allows you to monitor web cams from all over the world. The program can automatically refesh and cycle through the list of web cams. It can also run in fullscreen mode. WebCam Viewer comes pre-loaded with several web cam location, and you can edit existing cams or easily add your own.

———-

WebCam Spy allows you to open a file of internet image addresses, and have those images dynamically downloaded and automatically refreshed over the internet. You can still observe your favourite Cam while surfing around the internet. Many features like Zoom, Save, Stay on top, Gallary, Notify. You can upload your own webcam also.

—————

Magellan is a software package that enables you to broadcast live video from your webcam over the Internet. It provides facilities to record, detect motion, dial-up access, set preset positions, chat with visitors, zoom in & out and all with complete security. Visit http://www.eyespyfx.com for details.This software works with the EyeSpyFX Magellan Pan & Tilt unit for webcams. This neat little device allows you to move your webcam remotely.

————–

Cam In Style is the first free webcam broadcasting software and service which supports 3D anaglyph broadcasting from two webcams.Cam In Style is free. The software is free. The basic service is free. Download and install the software, create a Cam In Style account, and your webcam will be online in five minutes, ready for you to share with your friends, families and the world.

——-

VideoMonitor software supports prompt webcam and USB cam control for remote viewing activities of every employee or different areas of the organization. The utility aids you in viewing 36 cameras with exclusive features.

———–

Rise SunSingola webcam
Motion detection
Problemi con alcune tlc
Solo salvataggio, no rete

—————

AbelCam

TV tuner support – change channels form anyhwere
IP cameras (JPEG and Motion JPEG) supported,
Pan/Tilt/Zoom with Axis, Panasonic and LevelOne PTZ cameras
Image overlay with transparency support
FTP Upload: detected motion or current snapshot in intervals, with or without caption, secure connections (SSL, SFTP supported
Local Save: store detected motion or snapshots on your computer, with or without caption
Use the motion detection to have your PTZ device follow motion automatically

————–

VideoSiteMonitor

“The ‘Free Version’ provides basic video motion detection and issues selectable sound alarms. Video Motion Detection, Source, and Format parameters are setable. Detection can be calibrated. Live Video Window and Motion Detected Windows shown. Look outside from inside.

—-

FWINK

Opensource

No motion detection

Problemi con alcune cam

—–

CON PROBLEMI

Abel Webcam
Free: solo una webcam

Avvio lunghissimo

Tutte le funzioni bloccate (??? perche’ free o perche senza accesso internet?)

————-

GrabMotion

grabMotion is a  webcam application with motion detector that is able to send
emails with image attachments. You can set the detection area, set a

scheduler for each day, you can limit the mail sending and the sound alarm.Images can be saved on disk, status bar on the image is present. The motion detector is very easy to set, because you see what the computer sees… .Using commercial Gateway you can receive SMS/MMS on mobileNON PIU’ SVILUPPATO?
NON VEDE NESSUNA TELECAMERA?
IMPOSTAZIONI MANUALI???
——–

CON LIMITAZIONI (SCARTATI):

HomeWatch is a newly developed intelligent software to perform security in your home, office or any location of the property. By using the video capture function of MS Windows, software detect any Webcam video motion and X10 sensor signal. When it is trigger, it will notify the end user by phone call. You can also remote view image via Internet with our remote monitor software. Turn On/Off and X10 home appliance. Disable or enable HomeWatch function via any touch tone phone.

DOWNLOAD

RICHIEDE REGISTRAZIONE ONLINE

—————

MotionDetection
Supporta motion detection (!)

Solo salvataggio in locale (singole immagini o filmato unico)

No rete

Singola webcam, ma supporta istanze multiple (eseguibili separati)

Supporta anche webcam “difficili”

Non richiede installazione

LA DEMO DURA SOLO 60 MINUTI!

TrueTech WebCam Personal Edition 2.25

richiede registrazione online, KO

Mobiscope

RICHIEDE REGISTRAZIONE ONLINE PER FUNZIONARE

* Watch real time webcam video stream on your computer.
* Get motion detection alerts over email.
Be notified of all motion detections and instantly watch a video stream from a place you observe or look trough the recordings later.
* Almost any web / network camera support.
You can watch up to 4 web / network cameras simultaneously.* Ability to define areas for motion detection.
* Motion detector alerts.
Get email notifications with snapshots when any motion is detected
* Quick and easy discovery of detected movement 24/7 with the calendar inside!
* Customized scheduling for recording start/finish.

————–

H264 WebCam Free is a 4-channel h264 remote video surveillance software for Windows. This software has an advanced video motion detection algorithm.

WebcamXP
This is the basic product for home-users.It lets you to stream via HTTP, Windows Media or to upload via FTP/FTPS or HTTP/HTTPS Post.
It also lets you add overlays / watermarks over your video streams and the basic features such as capturing or recording at fixed interval.
This version is ideal for putting live webcam on your web page and is robust for 24/7 broadcasting.
Supports a single video source.

MOTION DETECTION SOLO IN VERSIONE PRO A 50 EURO.

—————-

Ugolog
Solo servizio online

———-

Blueiris

30 euro per singola webcam

———

Cyeweb

A pagamento

eyespy-broadcaster

richiede installazione

Srelease Motion detection camera

Program detects the motion, and triggers the alarm.

Esperimnto, inutile

———-

Srelease Motion detector

Esperimnto, inutile

———–

Imps(TM) Motion
Solo un esperimento. Inutile

———–

Milestone (freeware: 1 cam)

Richiede registrazione online tramite MAC della scheda di rete (!!)… e poi manco si scarica!

ALTRO

————-

V.R.C.C. (Video Remote Computer Camera) (LINK) is a freeware and open source system that enables your symbian smartphone to be used as a Webcam and lets you control the smartphone from the PC.

The system is comprised of two applications, one for the smartphone and one for the PC that communicate using a protocol over a variety of data transmission methods.

Currently the only phones with UIQ3 interface are supported, however you can vote for features including support for other Symbian platforms.

————-

SplitCam ( splitcamera.com ) – virtual video capture driver allows for connecting several applications to a single video capture source.

————-

UscreenCapture
Trasforma l’intero schermo in una sorgente video da usare come webcam virtuale

Zoneminder – solo linux, complicatissimo

DOMOTICA

 

vCrib (VirtualCrib)

Programma completo di domotica, opensource!

INSTALLAZIONE

Amigo – software opensource di domotica? (indagare)

altro link

OpenDomo
Programma opensource spagnolo di domotica per Linux

Fornitore di schede per controllo remoto a basso costo (rele’ comandati da USB) e altro:

http://www.quasarelectronics.com/computer-projects.htm

test

La nullità del genere umano

Posted in astronomia, intuizioni, Scienza by jumpjack on 1 agosto 2011

500 anni fa il Sole girava intorno alla Terra, che era al centro dell’universo e dell’attenzione di un Dio buono e misericordioso che si premurava di far avere all’uomo un premio nell’aldilà se fosse stato anch’egli buono e misericordioso in questa vita.

500 anni dopo, non solo il Sole non gira più intorno alla Terra, ma l’intero Sistema Solare non è più niente di particolare, solo uno tra alcuni miliardi sparsi nella galassia, e la galassia stessa è solo un granello di sabbia in una sterminata spiaggia fatta di miliardi di galassie.

Eppure, nonostante questa retrocessione a micropuntino insignificante nell’universo, l’Uomo è ancora convinto di essere non solo la razza dominante del pianeta, ma anche quella che più merita di esserlo, in quanto più evoluta di tutte le altre specie animali, così come ritiene che la sua civiltà attuale sia la migliore e più avanzata mai esistita sulla Terra.

Nuove ricerche arriverebbero ora a consolidare queste ipotesi:

– Il professor Elio Sindoni dell’Università Bicocca (Tuttoscienze 27 luglio 2011), per esempio, afferma con certezza che siamo sicuramente gli unici esseri intelligenti di tutto l’universo, perché la nostra evoluzione è stata così complessa e casuale, che è impossibile che si sia verificata in altri luoghi oltre la Terra. Il fatto che nelle ere passate si siano registrate almeno 7 colossali estinzioni di massa indicherebbe infatti che, se oggi esistiamo, è solo grazie ad un fortuitissimo caso.

– Simon Laughlin, invece, professore di Neurobiologia all’università di Cambridge, sostiene che il nostro cervello abbia raggiunto il massimo sviluppo biologicamente possibile, in quanto se crescesse di più, il nostro organismo non sarebbe più in grado di sostenerlo e nutrirlo. E che quindi non potremo mai diventare più intelligenti di così; al massimo, potremmo invece regredire.

Ma una semplice riflessione getta una luce del tutto diversa su tutto questo: Il NuPECC – comitato composto dai maggiori esperti comunitari della Fisica della Materia – ha presentato ai tecnocrati  di  Bruxelles  il  «Long  RangePlan 2010 for Nuclear Physics», una «road  map»  completa  di  strategie, obiettivi  scientifici  e da perseguire nei prossimi anni mediante le ricerche da svolgersi nei laboratori di Fisica di tutta Europa. Uno dei tanti misteri ancora in attesa di essere svelato, per esempio, è perché gli elementi leggeri nell’universo sono molto più abbondanti di quelli pesanti: l’idrogeno rappresenta il 75% del totale, l’elio il 23% e tutti gli altri elementi contribuiscono con il residuo 2%. Sappiamo che Idrogeno ed Elio esistono dagli albori dell’Universo, mentre gli elementi pesanti si producono nelle stelle, nel corso di miliardi di anni, a seguito delle reazioni nucleari.

Ma in questo meccanismo, a ben pensarci, potrebbe essere nascosto un ulteriore colpo all’umanità e alla sua presunzione di importanza e unicità: se sono stati necessari 14 miliardi di anni – l’età attuale dell’universo – per convertire in elementi pesanti il 2% della massa totale dell’Universo, e se questa trasformazione è spontanea ed inevitabile, e continuerà finchè esisteranno elementi leggeri da tarsfomare; e se negli ultimi 4 miliardi di anni – da quando è nata la Terra – la vita ha subito quelle 7 devastazioni che hanno costretto ogni volta l’evoluzione a ricominciare il lavoro da zero; se è vero tutto ciò, non potrebbe forse significare proprio che invece l’umanità è tutt’altro che un caso più unico che raro nell’universo, ed ha tutt’altro che raggiunto la massima evoluzione possibile?

Quel “2%” potrebbe non essere altro che la lancetta di un orologio cosmico, che attualmente segna appena le 00:28 (il 2% di 24 ore); mentre in questi 28 minuti tutto l’universo cresceva e si evolveva, la vita sbocciava, civiltà nascevano e progredivano, sulla Terra tutto era condannato a ricominciare da capo ogni pochi milioni di anni (o ogni 4 minuti), come in quel vecchio film col protagonista costretto a rivivere ancora e ancora e ancora sempre la stessa giornata. Una giornata che è ancora lontanissima anche solo dal vedere l’alba, figurarsi poi l’apice, nel mezzogiorno, e la fine, nella mezzanotte.

Imprigionati nel nostro sfortunatissimo sistema solare, soggetto a continui e inesorabili bombardamenti meteoritici ed elettromagnetici, arrancavamo e ricominciavamo nella scalata evolutiva, mentre i nostri compagni nell’universo, più fortunati, progredivano, avanzavano, crescevano. Ricominciare 7 volte in 4 miliardi di anni significa farlo in media ogni circa 600 milioni di anni; significa che al nostro attuale livello di evoluzione si è arrivati nel corso di 600 milioni di anni, mentre in altri punti dell’universo la corsa dalla protocellula all’intelligenza potrebbe essere iniziata 3500 milioni di anni prima, se non più. Se in 600 milioni di anni l’evoluzione è riuscita a produrre una creatura complessa come l’uomo, cosa può essere riuscita a fare in 3500 milioni di anni? E se consideriamo che gli ultimi 600 milioni di anni sono solo il 15% dei primi 4 miliardi di anni di vita della Terra, che a loro volta  sono solo il 30% della vita dell’universo, che a sua volta è appena al 2% della sua possibile vita totale, cosa possiamo immaginarci per il futuro? Il 15% del 30% del 2% equivale allo 0,009%: sarebbe come dire, rapportandosi alla vita media di 70 anni per un uomo, che di questa vita per ora abbiamo vissuto solo lo 0,009%, cioè poco più di 2 giorni.

Cos’altro potrà mai succedere nei prossimi 25548?