Jumping Jack Flash weblog

Diario elettrico – 3 – I miei primi 1000 chilometri senza benzina

Posted in ambiente, scooter elettrici by jumpjack on 3 giugno 2011

Diario di bordo

dello

scooter elettrico al litio

Zem Star 45

1500W/60Kmh/80Km


CAPITOLO 3


Clicca qui per l’INDICE DEL DIARIO

 

Lunedì 23 maggio 2011, 21 giorni dopo l’acquisto, ho varcato la soglia dei miei primi 1000 chilometri elettrici, percorsicioè senza comprare una goccia di benzina.

Lo scooter reagisce e si comporta come il primo giorno, senza problemi di autonomia o ricarica.

Pensavo di raggiungere il “traguardo” dopo 2 mesi, ma ne è bastato meno di uno, visto i giri e giretti dopo-lavoro che faccio regolarmente con lo scooter, godendomi il silenzio, il risparmio e l’aria pura!

Purtroppo c’e’ un rovescio della medaglia: la mia automobile si è… offesa per il mancato uso! Batteria completamente a terra dopo 20 giorni di inutilizzo!

Così ora mi sono comprato un “tieni-in-carica” a energia solare, sperando di poter così lasciare la macchina ferma anche per mesi.

C’e’ sempre però il dubbio del carburante: si altera se rimane fermo per mesi?

Copio invece dal forum in cui ho postato alcuni messaggi, energeticambiente, alcune note tecniche negative:

Nello scooter si è allentato qualche bullone (quelli del vano porta-batterie) a forza di prendere buche.
Poi ho dovuto mettere una goccia di silicone tra le ante del bauletto, perchè non essendoci una guarnizione, vibrano e sbattono continuamente ad ogni buca; la stessa cosa ha fatto il venditore col parabrezza, aggiungendo una guarnizione.
Tutte cose di poco conto.

Invece, due cose un pochino più serie, ma non eccessivamente: il tappetino non è fissato a niente, è solo appoggiato , quindi basta poco per perderlo per strada; eppure lo scooter è predisposto con diversi buchi per fissarlo con rivetti o viti! Quindi me li sono dovuti comprare a parte per 5 euro: ho comprato degli strani “stop” a vite che servirebbero a mettere le viti nel cartongesso, pare: sono larghi circa un cm; ho fatto 4 buchi nel tappetino e l’ho così avvitato allo scooter.

L’ultima cosa è il freno di dietro: quando mi è arrivato lo scooter era troppo teso, così il venditore mi ha suggerito di controllare se per caso il cavo faceva giri strani, e in effetti sotto lo “scudo” anteriore ho visto che il cavo passava dietro una minima sporgenza di un cm sul manubrio, ma tanto bastava per farlo tendere troppo; è bastato spostarlo di un po’ e ora va benissimo.

Invece non ho capito se e come regolare il freno davanti, a disco: sembra che resti un po’ serrato, ma non ci capisco niente di scooter, quindi non so se è normale; è solo che dando una spinta a mano alla ruota, si ferma dopo mezzo giro, mentre quella dietro (freno a tsmburo regolabile) un paio di giri li fa, boh.

Ah, una cosa di cui sento molto la mancanza nello Star45 è il contachilometri parziale (e magari anche un orologio), ma non mi ricordo se nello Smash 54 c’e’.

<< Vai a TEST 2   –    Vai a TEST 4 >>

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] << Vai a TEST 1   –   Vai a TEST 3 >> […]

  2. […] (RSS) « Diario elettrico – 3 – I miei primi 1000 chilometri senza benzina Il VERO recupero dell’Apollo 8 […]

  3. […] 3 – I miei primi 1000 chilometri senza benzina […]

  4. […] Diario elettrico 03 – I miei primi 1000 chilometri senza benzina […]


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: