Jumping Jack Flash weblog

La metropolitana parlante

Posted in intuizioni by jumpjack on 27 settembre 2007

Correva l’anno 1999: ero studente universitario, ed ogni giorno mi accalcavo con 3.000 altre persone nella metropolitana, “scavando” tra la folla ad ogni fermata per riuscire a distinguere se ero arrivato alla mia o no.

Di lì a meno di un anno ci sarebbe stato il Giubileo del 2000, e sarebbero arrivate a Roma migliaia e migliaia di persone, del tutto ignare dei nomi delle fermate della Metro; così pensai: “non sarebbe utile se, invece di dover scavare tra la gente per riuscire a guardare dal finestrino, una voce registrata ti dicesse a quale fermata sei, qual è la prossima, e, soprattutto, da che parte si scende alla prossima fermata?”
Sì, perchè la metro di Roma è geniale (non so le altre città): non si scende sempre dallo stesso lato del treno, a volte si scende a destra, a volte a sinistra, senza una logica preordinata. Quando il vagone è pieno come un uovo questo è un problema, perchè per prepararsi per scendere “alla prossima” bisogna… scavarsi un tunnel tra la folla nella direzione della porta giusta! E se quando arrivi in fermata, ti accorgi di aver sbagliato porta, difficilmente riesci a raggiungere quella giusta prima che il treno riparta!

Tutto questo potrebbe essere evitato dalla “voce guida”. “Progettai” anche esattamente cosa doveva dire: “Prossima fermata XXXX, uscita lato XXX”. Sarebbe stato fondamentale che la parola sinistro o destro fosse pronunciata alla fine della frase, per restare impressa anche a chi ascoltava soprappensiero leggendo il giornale. Pensai anche alla formulazione inglese, “Next stop XXXX; exit on the XXXX”, anche qui con right/left alla fine.

Decisi che era un’idea così buona da poterla sottoporre al Comitato per il Giubileo, così gli scrissi una lettera (cartacea; all’epoca, internet era ai primordi).

Per il Giubileo, niente da fare. Mi sembra che abbiano “implementato” la cosa nel 2003 o 2004. Ma di dire “SINISTRO/DESTRO” alla fine… è “concesso” solo agli italiani; per gli inglesi, si usa ancora la frase “right/left side exit”.

Vabbe’, non si puo’ avere tutto….

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Paragon said, on 11 novembre 2007 at 10:55

    JJ, ma non c’è questa cosa? Mi pare funzioni? tempo fa andai per quel di Anangnina e…parlava!!

  2. jumpjack said, on 11 novembre 2007 at 17:03

    Certo che funziona, ADESSO. Ma io ho avuto l’idea nel ’99.😉
    E poi comunque ancora funziona male: ad ogni fermata cambia la struttura della frase…

  3. […] La metropolitana parlante […]


Puoi inserire un commento qui sotto; diventerà visibile dopo la moderazione dell'amministratore

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: